Crea sito

La giornata della terra, Bucce di fave croccanti al forno

La giornata della terra, Bucce di fave croccanti al forno

La giornata della terra, Bucce di fave croccanti al forno
La giornata della terra, Bucce di fave croccanti al forno

La giornata della terra Bucce di fave croccanti al forno, Per la giornata della terra ho creato un piatto con due prodotti di scarto, le bucce dei baccelli e del pane raffermo, qualche erba aromatica e il piatto è pronto. Il 70 % dei baccelli sono bucce in Sicilia si consumano in tanti modi, io ho provato a creare degli stuzzichini.

Ingredienti per 4 persone

  • Le bucce di 80 g di baccelli freschi
  • Un pezzo di pane raffermo duro
  • Un pezzetto di Zenzero
  • 1 limone bio
  • Erbe aromatiche a piacere
  • Polvere di peperoncino arancio di Stromboli
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio EVO q.b.

Preparazione

Intanto vi vico che erbe aromatiche ho utilizzato io, cerfoglio, rosmarino, timo, menta, origano, maggiorana e basilico, per il peperoncino ho utilizzato un arancio di Stromboli, ma voi utilizzate le erbe che vi piacciono e il peperoncino che preferite.
La parte più noiosa di questa ricetta e pulire i baccelli, utilizzate baccelli freschi perché sono più turgidi e si puliscono meglio, con un coltellino affilato togliete tutto il contorno, come si vede dalla foto.

Bucce di fave croccanti al forno
Bucce di fave croccanti al forno

A questo punto scottate in acqua e sale per 8-10 minuti le bucce, poi scolate e fate scolare bene.
Mentre le bucce cuociono frullate o grattate il pane raffermo poi conditelo sale, pepe, un pochino d’olio evo, una grattatina di zenzero, la buccia del limone e le erbe aromatiche tagliate finemente.
Passate le bucce nell’olio evo poi nel pangrattato aromatizzato, infine deponetele in una teglia coperta da carta forno.
Appena avete finito in forno a 220 gradi per 15-18 minuti però tenete d’occhio per evitare di farle bruciare.
Si possono mangiare tiepide o fredde, quanto durano non lo so perché una teglia è sparita in un attimo.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici https://www.youtube.com/user/calorifi1/

 

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.