Crea sito

Arance sanguinello cristallizzate

Arance sanguinello cristallizzate

Arance sanguinello cristallizzate
Arance sanguinello cristallizzate

Ho sempre ammirato quei piatti decorati, con la frutta trasparente, avevo già preparato le Pere Cristallizzate, per impreziosire dei piatti dolci ora mi cimento con le tarocco sanguinello, che si può utilizzare anche in piatti salati.
Possiamo utilizzare questa preparazione sia per ricette dolci che per ricette salate, l’unica accortezza è quella dell’albedo, quello che normalmente si chiama bianco, quella parte che si trova fra la polpa e la buccia.

Ingredienti

  • 2 arance tarocco sanguinello
  • 300 g zucchero
  • 300 cc di acqua

Preparazione

Sciogliete lo zucchero nell’acqua in un pentolino a fiamma moderata, portare ad ebollizione, toglierlo dal fuoco e fare freddare.
Lo spessore in questa preparazione è importante perché gli agrumi, non hanno una polpa compatta ma formata da particelle filiformi che tendono a separarsi facilmente quindi vi consiglio di tagliare le arance a fette da circa 5 millimetri.
Possiamo utilizzare questa preparazione sia per ricette dolci che per ricette salate, l’unica accortezza è quella dell’albedo, quello che normalmente si chiama bianco, quella parte che si trova fra la polpa e la buccia.
Se vogliamo usare per preparazioni dolci dopo aver tagliato le fette con una forchetta dovete bucare l’albedo in tutta la circonferenza, in modo che lo sciroppo penetri all’interno.
Se invece volete usare per ricette salate non effettuate questa operazione.
Versate lo sciroppo in una bacinella larga poggiate le fette di sanguinello nel contenitore con lo sciroppo, coprite e fate riposare per una notte a temperatura ambiente, il contenitore deve essere coperto, per evitare che gli insetti, molto ghiotti di zucchero, entrino e contaminino la frutta.
La mattina dopo deponete le fette su una griglia per fare sgocciolare lo sciroppo in eccesso.
Dopo circa 30 minuti mettete le fette di pera su una teglia ricoperta di carta forno. Infornate a 100°C per circa 40 minuti, fate freddare e le pere cristallizzate sono pronte da utilizzare.

Buon appetito

calogero@peperonciniedintorni.it
https://www.facebook.com/PeperoncinieDintorni?ref=hl
http://peperonciniedintorni.giallozafferano.it
https://twitter.com/@calorifi
https://www.pinterest.it/calorifi/
https://www.instagram.com/calorifi/
https://www.linkedin.com/home?trk=nav_responsive_tab_home Calogero Rifici https://www.youtube.com/user/calorifi1/

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.