A Cibus si incontrano Città Creative della Gastronomia

!Unesco, Parma a Cibus si incontrano Città Creative della Gastronomia

A Cibus si incontrano Città Creative della Gastronomia
A Cibus si incontrano Città Creative della Gastronomia

Per la prima volta Italia ospita meeting network.In giorni Cibus

Da domenica 8, per quattro giorni, Parma sarà il polo del cibo a livello mondiale. Nella città emiliana, in contemporanea a Cibus, è atteso l’arrivo dei delegati di 13 delle Città Creative Unesco della gastronomia: Belém (Brasile), Bergen (Norvegia), Chengdu (Cina), Dénia (Spagna), Gaziantep (Turchia), Jeonju (Corea del Sud), Östersund (Svezia), Phuket (Thailandia), Popayán (Colombia), Rasht (Iran), Shunde (Cina), Tsuruoka (Giappone), Tucson (Usa).

Per Parma, che, prima nel nostro Paese, è entrata a far parte di questo network l’11 dicembre 2015, si tratta di un grande onore: per la prima volta, infatti, una città italiana ospita una rappresentanza delle Città Creative Unesco della Gastronomia.

Il meeting si svolgerà in coincidenza con la 18/ma edizione di Cibus, il Salone Internazionale dell’Alimentazione – la più importante manifestazione dedicata al food italiano a livello nazionale e internazionale – e il World Food Research and Innovation Forum: un progetto lanciato dalla Regione Emilia-Romagna in occasione di Expo 2015, con l’obiettivo di stimolare il dialogo e il confronto sui temi della ricerca, della sostenibilità e della sicurezza nel settore agroalimentare. La coincidenza sta a significare che la città ducale si sente rappresentante della cultura dell’eccellenza gastronomica nazionale, regionale e locale, la cultura che ha espresso la rete di sostegno della candidatura a Città Creativa Unesco della Gastronomia.

Per i delegati delle 13 città creative della Gastronomia il programma definito dal Comune di Parma e dagli altri attori istituzionali ed economici del territorio prevede un focus su prodotti tipici d’eccellenza come Parmigiano Reggiano Dop e Prosciutto di Parma Dop, con visite a un caseificio di produzione del Re dei Formaggi e a un prosciuttificio organizzate in collaborazione con i rispettivi Consorzi di Tutela, un tour in Academia Barilla e ad Alma. Chiusura all’insegna di una sinfonia di sapori parmensi, con la cena di gala di mercoledì 11 maggio, nel Ridotto del Teatro Regio..

Pubblicato da peperonciniedintorni

Calogero Rifici nato a Mirto (ME) nel lontano 13 aprile 1958, sono Perito Meccanico e studio cucina, fotografia, elettronica, informatica, ec, ec. Nel 1982 mi sono trasferito a Firenze, per lavorare nel primo impianto di smistamento d’Italia, nel 1984 mi sono sposato con Marina e ci siamo trasferiti a Livorno, sul mare, perché ci nasce sul mare difficilmente ci rinuncia. Per circa 6 anni ho insegnato Office automation in una scuola superiore, ho tenuto diversi corsi di informatica in diverse aziende. Per tanti Anni ho lavorato come specialista infrastrutture per una grande azienda di servizi, mi occupo di sicurezza. Dal gennaio 2019 sono libero professionista, nel campo enogastronomico Dal 2002 sono membro dell’accademia del peperoncino, dal 2008 sono Sommelier Fisar delegazione Livorno. Da 2013 ho un blog, www.peperonciniedintorni.it dove pubblico notizie enogastronomiche e ricette. Quando nelle ricette uso ingredienti particolari, prima spiego gli ingredienti che uso e poi illustro le ricette. Le mie ricette sono o tradizionali o di mia creazione, cerco di valorizzare i prodotti che uso. Faccio parte della delegazione Slow Food di Livorno, e cerchiamo di far conoscere la natura, specialmente ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.