Crea sito

caponata siciliana

Quando pensi alla Sicilia tra le tante bontà culinarie che questa isola offre ti viene subito in mente la Caponata, il contorno saporito per eccellenza, quell’odore sfizioso di “mulinciani” – melenzane fritte, pomodoro, cipolla, olive verdi, capperi, sedano, in un bagno di agrodolce che ti annebbia i sensi.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gdi Melanzane
  • 100 gdi Cipolle
  • 100 gdi Sedano
  • 5 cucchiaidi Passata di Pomodoro
  • 80 gdi Olive verdi (denocciolate)
  • qualcheCappero Salato (consiglio di dissalare sotto’acqua)
  • olio extravergine d’oliva
  • basilico
  • 1 cucchiaioabbondante di zucchero
  • 2 cucchiainiaceto di vino bianco
  • olio per friggere

Il Procedimento:

  1. Prima di tutto tagliate a dadini grossolani le melanzane e il sedano, in una padella ampia, friggete le melanzane in abbondate olio per 3 – 4 minuti, il tempo di renderle dorate, scolate bene e mettete da parte.

    In un altra padella capiente aggiungete la cipolla affettata in maniera molto fine insieme a 2 cucchiai di olio extravergine, lasciate soffriggere per circa 2 minuti e aggiungete la passata di pomodoro, lasciate insaporire e aggiungete la dadolata di sedano.

    Aggiungete quindi le olive e i capperi, lasciate cuocere 3/5 minuti a fiamma bassa.

    Per ultimo unite a questo tripudio, le melanzane precedentemente fritte, 2/3 foglie di basilico e lasciate cuocere per altri 3 minuti.

    Infine aggiungete il cucchiaio di zucchero, l’aceto e fate sfumare a fiamma vivace, completate con aggiunta di sale …ed ecco pronta la vostra Caponata !

Consiglio:

Consumate questa specialità fredda

Come conservare la Caponata: In frigo per 1 settimana ben chiusa ermeticamente se desiderate potete tranquillamente congelarla per l’inverno in barattoli di vetro.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.