Crea sito

Pizza a lunga lievitazione 2

Tempo fa vi avevo proposto una ricetta per preparare la pizza a lunga lievitazione, oggi vi presento una rivisitazione della ricetta precedente con ancora meno lievito e con farina manitoba e rimacinata. Gustosa, fragrante, morbida dentro, croccante fuori e super digeribile, una vera e propria soddisfazione.

  • DifficoltàMedia
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina Manitoba
  • 200 gFarina rimacinata di grano duro
  • 350 gAcqua
  • 1.5 gLievito di birra secco
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Armatevi di pazienza e mettetevi all’opera per preparare la pizza a lunga lievitazione. La pizza trascorrerà, infatti, 24 ore in frigo passate le quali potrete cuocerla.

    Ma andiamo a vedere come impastare la pizza. Io uso la planetaria ma potete benissimo impastare anche a mano. Mettete nella planetaria tutta l’acqua e il lievito, potete anche aggiungere un cucchiaino di lievito per facilitare la lievitazione. Azionate la planetaria e una volta che il lievito si è sciolto aggiungete piano piano la farina, un cucchiaio alla volta.

    Una volta che l’impasto sarà incordato fatelo riposare per mezz’ora. Passati i primi 30 minuti iniziate a fare delle pieghe e fate passare un’altra mezz’ora. Ripetete questo passaggio altre due volte e poi riponete l’impasto nel frigo per 24 ore.

    Il giorno successivo dividete l’impasto in panetti e lasciate stemperare l’impasto per un’ora. Oliate e infarinate le teglie o un’unica teglia grande e stendete l’impasto.

    Cuocete a 250° per 5 minuti senza condimenti, condite le teglie e cuocete per altri 5 minuti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.