Crea sito

Taralli pugliesi al finocchio e peperoncino

Una semplice ricetta per preparare in casa i buonissimi taralli pugliesi! Io li ho aromatizzati in parte con i semi di finocchio e in parte con il peperoncino… ma voi potete sbizzarrirvi e insaporirli con altre erbe o spezie, oppure lasciarli così come sono. Come per tutte le ricette tradizionali, le varianti sono moltissime, io ho preparato questa versione, che prevede la sola cottura in forno, senza bollitura. Oltre ad essere più facile e veloce, la preferisco perché i taralli a mio parere risultano più friabili. Provate anche voi i taralli pugliesi al finocchio e peperoncino!

taralli pugliesi al finocchio e peperoncino
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni60-70 taralli
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gFarina 00
  • 140 gOlio extravergine d’oliva
  • 70 mlAcqua
  • 70 gVino bianco
  • 5 gSale fino
  • 8 gLievito istantaneo per preparazioni salate
  • q.b.Semi di finocchio
  • q.b.Peperoncino secco

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • Leccarda o teglia da forno bassa
  • Carta forno

Preparazione

  1. Potete impastare in una ciotola ampia, oppure nella planetaria, se volete velocizzare.

    Versate nella ciotola il vino bianco, l’acqua e l’olio extravergine. Unite il sale (5 grammi corrispondono ad un cucchiaino circa), e mescolate.

  2. Aggiungete un po’ per volta la farina e il lievito, e fate amalgamare. Lavorate poi il composto sul piano di lavoro per pochi minuti, fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto e non appiccicoso.

    Suddividete l’impasto in due parti.

  3. Aggiungete ad una parte i semi di finocchio, e all’altra il peperoncino. Mettetene la quantità che vi sembra idonea a vostro gusto… io ho messo circa 3 cucchiaini di finocchio e 2 di peperoncino.

    Impastate con le mani in modo da far distribuire gli aromi nella pasta, aiutandovi se necessario con poca farina.

  4. Preparatevi una teglia ampia e bassa da forno e foderatela con la carta.

    Ora potete iniziare a formare i vostri taralli: prendete un pezzetto di impasto, formate un filoncino sottile lungo 12-15 cm, poi arrotolatelo creando una ciambellina.

    Procedete fino ad esaurire i due impasti. Potete realizzare dei taralli piccoli come quelli che ho fatto io, oppure leggermente più grandi, l’importante è che siano tutti all’incirca dello stesso peso. I miei pesavano 10-12 grammi ciascuno, potete andare ad occhio oppure pesare i pezzetti di impasto man mano che li staccate.

  5. Sistemate i taralli sulla teglia che avevate preparato, leggermente distanziati.

    Metteteli in forno statico a 190° (180° se usate il ventilato), e fateli cuocere per 20-22 minuti, fino a leggera doratura.

  6. Toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare.

    Ecco pronti i vostri taralli pugliesi al finocchio e peperoncino, leggeri, gustosi e friabili!

    Si conservano per diversi giorni, chiusi in un recipiente di vetro o latta, oppure in un sacchetto per alimenti.

Note

Provate anche i Tarallini dolci al vino bianco!

Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi su Facebook, o sulla mia bacheca Pinterest!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da pelledipollo

Mi chiamo Anna, amo sperimentare ricette sempre nuove, che abbiano ingredienti semplici ed economici. I miei piatti sono leggeri e veloci da realizzare, adatti a chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al gusto e alla soddisfazione della cucina fatta in casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.