Pizza bianca di scarola con olive e capperi

Una ricetta rustica e semplice da realizzare, ottima come antipasto ma anche come piatto unico… una gustosa pizza bianca di scarola, con olive, capperi, alici e formaggio filante. Ho modificato la classica pizza di scarola napoletana, in cui la farcitura è tra due strati di pasta, e l’impasto è preparato con lo strutto. Provate anche voi questa semplice versione, serve un po’ di tempo per la lievitazione ma la pizza riuscirà davvero soffice e gustosissima!

pizza bianca di scarola

Ingredienti:

Per l’impasto:
  • 250 gr di farina 0 (manitoba)
  • 150 gr di acqua
  • 3-4 gr di lievito di birra secco
  • 10 gr di zucchero
  • la punta di 1 cucchiaino di sale
  • 10 gr di burro
Per la farcitura:
  • 1 cespo di insalata scarola
  • una manciata di olive taggiasche
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 3 filetti di alici
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • 6-7 fettine sottili di caciocavallo o provola

Preparazione della pizza bianca di scarola:

Mettete nella ciotola della planetaria la farina setacciata con lo zucchero, il sale e il lievito. Azionate la macchina con l’apposito gancio e versate a filo l’acqua. Fate impastare il tutto fino a formare una palla liscia e omogenea. Aggiungete il burro morbido tagliato a pezzettini e continuate ad impastare per qualche minuto, finché non sarà ben amalgamato. Se non avete la planetaria, potete tranquillamente impastare a mano… se preferite, potete anche omettere il burro.

Trasferite l’impasto in una ciotola, coprite con pellicola e mettete a lievitare al riparo da sbalzi termici per almeno un paio d’ore, finché la palla sarà raddoppiata di volume.

Nel frattempo, sciacquate la scarola e tagliatela a pezzetti. Fate rosolare in padella uno spicchio d’aglio con i filetti di alici e un filo di olio evo. Aggiungete la scarola, salate e insaporite con olive e capperi. Quando l’insalata sarà ben appassita, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

Trascorso il tempo di lievitazione, stendete la pasta su una teglia rotonda o rettangolare, unta o foderata con carta forno. Fate crescere di nuovo l’impasto per 20-30 minuti, quindi ungete leggermente la superficie con olio evo e mettete la pizza in forno statico a 190° circa.

Dopo 15 minuti di cottura, estraete la pizza bianca dal forno e disponetevi sopra le fettine di caciocavallo. Coprite quindi la superficie con la scarola cotta in precedenza, lasciando solo un po’ di bordo esterno.

Rimettete in forno e terminate la cottura della vostra pizza… ci vorranno all’incirca altri 10 minuti, ma i tempi possono variare a seconda del forno.

pizza di scarola

Sfornate e servite la pizza bianca di scarola tagliata a fette, calda o tiepida… se ne avanzate è ottima anche il giorno successivo!

Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi anche su Facebook!

Pubblicato da pelledipollo

Mi chiamo Anna, amo sperimentare ricette sempre nuove, che abbiano ingredienti semplici ed economici. I miei piatti sono leggeri e veloci da realizzare, adatti a chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al gusto e alla soddisfazione della cucina fatta in casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.