Crea sito

Castagnole cotte al forno all’alchermes

Morbidissime castagnole rosa all’alchermes, facili da realizzare e molto golose. Una ricetta semplice per il Carnevale, perfetta se non volete eccedere con i fritti o se non volete creare cattivi odori in casa. Non sono come le castagnole classiche, ma sono davvero golosissime, con la loro consistenza soffice e la loro “crosticina” di zucchero… provate anche voi le castagnole cotte al forno!

castagnole cotte al forno all'alchermes
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni40 castagnole
  • Metodo di cotturaForno

Ingredienti

  • 300 gfarina 00
  • 2uova
  • 85 gzucchero
  • 80 gburro (morbido)
  • 8 glievito in polvere per dolci
  • scorza di limone
  • 1 cucchiainoessenza di vaniglia (oppure una bustina di vanillina)
  • 1 pizzicosale
  • q.b.alchermes (circa 1 bicchiere)
  • q.b.zucchero (per la copertura)

Strumenti

  • Planetaria con frusta a k
  • Leccarda o teglia bassa da forno
  • Carta forno
  • 2 Piatti o vassoi

Preparazione

  1. Mettete nella planetaria (o in una ciotola se impastate a mano) la farina, il lievito, lo zucchero, un pizzico di sale e la scorza di un limone grattugiata.

    Aggiungete il burro morbido tagliato a pezzettini e mescolate.

  2. Unite poi l’uovo leggermente sbattuto e l’essenza di vaniglia.

    Impastate per pochi minuti, fino a formare una palla omogenea e abbastanza morbida. Avvolgetela con la pellicola e fate riposare in frigorifero per 15-20 minuti.

  3. Trascorso il tempo, prendete l’impasto e formate con le mani delle palline della stessa grandezza. Le mie pesavano 14-15 grammi ciascuna.

    Sistemate le palline su una teglia ampia, rivestita di carta forno. Tenetele distanziate tra loro perché in cottura si allargheranno.

  4. Mettete le castagnole in forno statico a 180°, e fate cuocere per 15 minuti circa. Dovranno rimanere abbastanza chiare in superficie, e quando le toglierete dal forno saranno ancora un pochino morbide.

    Nel frattempo, preparatevi un piatto fondo con l’alchermes e un altro piatto con dello zucchero semolato. Volendo potete diluire l’alchermes con un po’ di acqua.

  5. Una volta cotte, togliete le castagnole dal forno, attendete un paio di minuti in modo che non siano troppo calde, poi passatele nell’alchermes senza farle inzuppare eccessivamente.

    Spostatele infine nel vassoio con lo zucchero semolato e rotolatele per far attaccare lo zucchero tutto intorno.

    Poiché lo zucchero tenderà a bagnarsi e a non aderire più, vi consiglio di cambiarlo alcune volte.

  6. castagnole all'alchermes

    Le vostre castagnole cotte al forno all’alchermes sono pronte, disponetele su un piatto e aspettate almeno mezz’oretta prima di servirle, così si raffredderanno del tutto e il liquore penetrerà un po’ all’interno.

    Si conservano morbide per alcuni giorni, in un recipiente chiuso.

  7. NOTE: le castagnole all’alchermes sono adatte a tutti, perché il liquore usato è poco alcolico e non ne viene assorbito molto. Se però volete eliminare l’alcol del tutto, sostituite l’alchermes con succo di fragola o altro succo di colore rosso.

    Questo impasto non è adatto alla frittura, qui trovate la ricetta delle Castagnole classiche aromatizzate all’arancia, da friggere in olio.

Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi su Facebook, o su Pinterest!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da pelledipollo

Mi chiamo Anna, amo sperimentare ricette sempre nuove, che abbiano ingredienti semplici ed economici. I miei piatti sono leggeri e veloci da realizzare, adatti a chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al gusto e alla soddisfazione della cucina fatta in casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.