Torta allo yogurt e limone

Per me il dolce che sa di domenica in famiglia è sicuramente uno soffice, una torta che deve profumare di buono, meglio ancora se l’aroma è quello di limone (eh si, per me il limone è un profumo che adoro!).
Così una bella mattina mi sono messo in cucina e ho sfornato questa morbidissima torta allo yogurt e limone. Ricorda molto quella soffice ma qui il limone è davvero protagonista indiscusso insieme allo yogurt greco.

Una torta molto semplice e veloce da preparare, sarà perfetta per allietare la tua domenica in famiglia o rendere unica la merenda. Perciò che tu sia curioso di sperimentare questa torta allo yogurt e limone o già affezionati ai muffin allo yogurt non importa. Quello che davvero conta è preparare, sempre, qualcosa di buono per chi si ama. Noi per primi, vero?

Intanto ti ho parlato della ricetta della mia torta allo yogurt e limone, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!

Gio’

ricetta torta allo yogurt e limone peccato di gola di giovanni
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    50 minuti
  • Porzioni:
    Dosi per uno stampo da 24 cm
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Ingredienti per uno stampo da 24 cm

  • Farina 00 150 g
  • Fecola di patate 60 g
  • Uova (circa 3 medie) 165 g
  • Zucchero 200 g
  • Yogurt greco 150 g
  • Olio di semi 125 g
  • Succo di limone 50 g
  • Scorza di limone 1
  • Lievito chimico in polvere 12 g

Preparazione

Preparazione della torta allo yogurt e limone

  1. Torta allo yogurt e limone peccato di gola di giovanni 1

    Per preparare la torta allo yogurt e limone cominciamo dai soliti piccoli rituali. Fodera uno stampo da 24 cm con carta forno, eviterai così di imburrarlo e infarinarlo. Poi preriscalda il forno e infine passiamo alla realizzazione. In un colino setaccia la farina, la fecola e il lievito per dolci. Mescola delicatamente le polveri e metti da parte.

  2. In un’altra ciotola rompi le uova e montale con un paio di fruste elettriche versando lo zucchero un po’ alla volta. Lavora per 5 minuti alla massima potenza, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Spegni un attimo le fruste e grattugia la scorza del limone, ben pulito, e poi spremine il succo. Filtralo e ricavane 50 grammi.

  3. Torta allo yogurt e limone peccato di gola di giovanni 3

    Aziona nuovamente le fruste e versa anche il succo a filo. Lascialo incorporare e fai lo stesso con l’olio e infine lo yogurt.

  4. Mancano soltanto le polveri. Aggiungi il mix un cucchiaio alla volta abbassando al minimo la velocità. Non appena le hai incorporate spegni lo sbattitore e versa il composto nello stampo da 24 cm con carta forno. Distribuisci uniformemente l’impasto ruotando lo stampo tra le mani

  5. Torta allo yogurt e limone peccato di gola di giovanni 5

    e cuoci in forno, già caldo in modalità statica, a 170° per circa 50 minuti. Quando la torta è tiepida staccala dallo stampo con delicatezza e lasciala raffreddare completamente. Una volta raffreddata spolverizza la superficie, a piacimento, con un pizzico di zucchero a velo.

  6. Ecco pronta la torta allo yogurt e limone, falla gustare ai tuoi ospiti!

i consigli di Giovanni

  • Per rendere più gradevole l’aroma del limone puoi fare a metà con scorza e succo d’arancia, se invece vuoi irrobustirne il sapore allora basterà fare la stessa cosa con del lime;
  • Se preferisci puoi utilizzare uno yogurt al limone, renderai la torta particolarmente “limonosa”;
  • Grazie allo yogurt greco otterrai una consistenza perfetta, lo yogurt classico potrebbe non restituire lo stesso risultato, mentre la ricotta dovrà essere setacciata almeno un paio di volte e lavorata con un po’ di panna per renderla leggera come lo yogurt greco;
  • Rendi davvero speciale la tua torta allo yogurt e limone aggiungendo dei pezzettini di zenzero candito, metà versato nell’impasto e l’altra metà in superficie prima di infornare il dolce.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.