Torrone dei morti al caffè

Nel nostro Paese, e in particolare al Sud, il culto dei defunti è particolarmente sentito. Perciò in molti provano a cercare conforto soprattutto nei dolci, i quali hanno il compito di addolcire i ricordi. Uno di quelli che solitamente corre in aiuto è il torrone dei morti al caffè, una versione molto ricca del famoso torrone napoletano che ha una consistenza morbida e un sapore indiscutibilmente buonissimo. Quella al caffè è soltanto una delle varianti che in genere vengono esposte sulle bancarelle di tutta la città durante questo periodo di commemorazione. Infatti, insieme a quello classico e al torrone dei morti al caffè, tra i più caratteristici, bisogna ricordare quello al gusto cassata, alle fragole e al pistacchio. Ma negli anni sono diventate veramente tantissime le varianti.

La caratteristica di questo torrone è che ha una consistenza morbida, che tende a sciogliersi in bocca regalando un piacevole sentore di caffè. A rendere speciale questo dolce infatti è la pasta di caffè che mi sono inventato quando mi sono chiesto “e dove la vado a trovare?”. Certo in rete e in giro per i negozi ce ne sono, ma vuoi mettere la velocità con cui l’ho preparata? E perciò posso ritenermi più che soddisfatto se il mio torrone dei morti al caffè, al momento dell’assaggio, ha convinto proprio tutti!
Non ti resta che provarlo 😉

 

 

Ingredienti per uno stampo da 1 kg:

400 g di cioccolato fondente,
425 g di cioccolato bianco,
325 g di Nutella,
100 g di granella di nocciole,
80 g di acqua,
55 g di pasta di caffè.

 

ricetta torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione del torrone dei morti al caffè:

  • Cominciamo dalla pasta di caffè. In un pentolino versa l’acqua, portala a bollore e poi versala in un recipiente in cui hai già mescolato il caffè solubile e lo zucchero. Mescola velocemente affinché il caffè solubile si sciolga per bene. Copri con pellicola trasparente e metti in frigorifero a rassodare per un’oretta.

torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni

  • Poi continua tostando la grandella di nocciole in una padella: accendi il fornello alla massima temperatura e agita spesso la padella affinché la frutta secca non bruci; metti da parte. Quindi passiamo a quella che sarà la guaina di cioccolato per rivestire il nostro stampo. Spezzetta 200 grammi di cioccolato fondente e sciogli a bagnomaria: mescola spesso affinché non bruci. Dopodiché, aiutandoti con un pennello, vai a spennellare ben bene l’interno di uno stampo da plumcake dalla capacità di 1 kilo.

torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni 1

  • Riponi lo stampo in frigo per una decina di minuti, il tempo necessario affinché il cioccolato solidifichi, dopodiché riprendi e fai un secondo strato con il cioccolato ancora caldo e rimetti in frigo. Intanto spezzetta anche il cioccolato bianco e mettilo a sciogliere in un bagnomaria mescolando di tanto in tanto. Quando sarà quasi sciolto completamente metti sul fuoco un altro pentolino in cui verserai l’acqua e la pasta di caffè. Porta a bollore, unisci la Nutella e mescola bene.

torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni 2

  • Spegni le fiamme e unisci la crema al caffè nel cioccolato bianco fuso: versalo in 3 riprese e mescola energicamente con una frusta rigida. Non preoccuparti, all’inizio noterai che il composto tenderà a diventare grumoso.

torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni 3

  • Man mano che unirai lo sciroppo tenderà a sciogliersi fino a diventare fluido e viscoso. Per finire unisci la granella di nocciole e mescola bene.

torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni 4

  • Riprendi lo stampo e versa il composto al suo interno, poi unisci gli altri 200 grammi di cioccolato fondente che hai messo a sciogliere e rivesti anche la superficie. Livella per bene e riponi in frigorifero per tutta la notte. Il giorno dopo riprendi lo stampo e sbatti con energia su un piano fermo, così il torrone dei morti al caffè si staccherà automaticamente dallo stampo.

torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni 5

  • Per non lasciare ditate sulla superficie prendi il torrone con un panno da cucina pulito prima di affettarlo.

 

ricetta torrone dei morti al caffè, peccato di gola di giovanni 2

 

Qualche consiglio:

se il cioccolato nella pentola che usi per la guaina tende a rapprendere troppo in fretta mentre aspetti che quello in frigo rassodi, basterà rimetterlo qualche istante sul fuoco;
se non vuoi utilizzare la pasta di caffè sostituisci per intero o in parte il cioccolato bianco con quello al caffè;
per dare maggiore croccantezza al tuo torrone dei morti al caffè, sostituisci la granella con le nocciole intere.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus 🙂

Be Sociable, Share!
 

3 Comments

  1. Che buono,mi ero proposto di prepararlo e invece non c’è l’ho fatta,buona la tua ricetta,grazie

  2. Fenomenale!! grazie ciao

  3. Ti è venuto davvero benissimo, complimenti!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.