Strudel ai fichi

Lo strudel ai fichi, subito dopo quello di mele (io lo faccio anche con la pasta sfoglia, lo trovate qui), è un dolce che a casa finisce praticamente subito. Profumato, dolce, leggermente croccante e con il ripieno morbido e saporito, lo strudel ai fichi si prepara verso la fine dell’estate quasi come per accogliere l’autunno.

Questa ricetta dolce dello studel ai fichi è stata proposta per l’evento in comune di GialloZafferano, su Facebook, in pratica noi blogger stabiliamo un giorno, un ingrediente comune, stavolta era la frutta, e prepariamo qualcosa nello stesso orario. Un’iniziativa che ci fa aggregare, scambiare pareri e quattro chiacchiere e ovviamente il filo che ci tiene uniti è quello della cucina, come sempre.

 

Ingredienti per la pasta:
150gr di farina, 75ml di acqua, 1 cucchiaio di olio, un pizzico di sale.

 

Per la farcia:
500gr di fichi pelati, 190gr di zucchero, qualche goccia di limone, eneroso cucchiaio di burro, 5 – 6 cucchiai di pan grattato, 30gr di pinoli; mezzo fico per decorare.

 

strudel ai fichi, peccato di gola

 

 

Preparazione:
cominciate con la pasta che potrete lavorare inizialmente in un recipiente versando dapprima la farina e il sale e poi l’acqua e l’olio; impastate fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea, a questo punto versate dell’olio in superficie, spalmatelo per bene e coprite con pellicola trasparente lasciandolo riposare una mezzora.
Durante questo tempo pelate i fichi, spezzettateli e metteteli in pentola con lo zucchero e il limone e lasciate cuocere una ventina di minuti, frullate e rendete una gelatina non troppo liquida (se dovesse essere ancora troppo liquida lasciate sul fuoco facendo attenzione che non bruci).
Lasciate fondere il burro in un padellino e aggiungete il pan grattato, mescolate per bene fin quando non diventerà dorato e granuloso.
A questo punto stendete la pasta per lo strudel ai fichi su una spianatoia infarinata, ottenete una sfoglia né troppo fine né troppo doppia, e una volta tirata la pasta adagiatela su un canovaccio, vi aiuterà nell’arrotolare lo strudel.
Versate la granella di pan grattato, e poi la gelatina ai fichi formando delle strisce orizzontali, a me ne sono venute 4, distanti un 7 – 8 centimetri l’una dall’altra, infine i pinoli sbriciolati. Arrotolate lo strudel ai fichi, in superficie tagliate un po’ di impasto e aggiungete la fettina di fico, e pennellate con dell’olio (anche i fichi) e cuocete in forno caldo a 180 per una mezz’ora almeno.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e sulla mia Fan Page di Facebook, ti aspetto! 🙂

11 Comments

  1. Bella ricettina. Molto originale

  2. In cucina da Eva

    buonissimo! ormai sei un mago della cucina!

  3. Mi piace lo strudel ai fichi.. lo volevo giusto fare in questi giorni!! buonissimo!!

  4. i pasticci di caty

    Troppo goloso…lo faccio domani per forza!!! 🙂

  5. Che dire, spettacolare! Io adoro lo strudel e i fichi, direi che è il mio dolce ideale

  6. Rumi - Cucina che ti passa

    Delizioso!! sembra davvero super gustoso, presentato benissimo come sempre!
    un bacione 😀

  7. Una vera delizia,io amo i fichi!!! 🙂
    Bravissimo ciao buona serata

  8. Ma che buono deve essere, non l’ho mai fatto, voglio provarlo…grazie Giovanni!!

  9. Che bella idea lo strudel ai fichi devo assolutamente provarlo, segno subito la ricetta. Buona giornata Daniela.

  10. Gli strudel sono dei dolci meravigliosi.
    Serviti tiepidi con del gelato fanno svenire!
    Un bacino

  11. i pasticci di caty

    Fatto e divorato!!! Lo devo rifare perchè ho sbagliato la pasta 🙂 ma è stato ottimo ugualmente!!! E’ gia finito tutto!!! 🙂 Ho sbagliato farina!!! ahahahahahah!!! baci

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.