Spaghetti alla gricia

Gli spaghetti alla gricia sono conosciuti innanzitutto come matriciana in bianco, quindi senza pomodori.
Esattamente come la sua “Figlia”, gli spaghetti alla gricia vengono preparati con gli stessi ingredienti, fatta eccezione per il sugo di pomodoro, rendendo questo primo piatto un’eccellenza dal sapore delicato.
Si racconta che questo piatto sia nato in bianco perchè la preparazione è antecedente all’arrivo dei pomodori in Europa.

Altre informazioni sugli spaghetti alla gricia le trovate qui

Il guanciale di per sé è già molto grasso, se preferite, potete tranquillamente omettere lo strutto.

Ingredienti:
320gr di pasta tipo spaghetti, 150 – 200gr di guanciale, 100gr di pecorino di Amatrice, 1 cucchiaiata di strutto, sale e pepe.

Preparazione:
Tagliare il guanciale a striscioline e lasciarlo sudare in una padella di metallo dove, in precedenza, avrete lasciato fondere lo strutto.
Cuocete per pochi istanti a fuoco alto per poi abbassare la fiamma e continuare la cottura per una decina di minuti, anche meno.
Intanto mettere su l’acqua per la pasta e quando raggiungerà il bollore, cuocete la pasta, poi scolate al dente e saltate un attimo nel tegame con il sugo della gricia: prima di scolare la pasta aggiungete qualche mestolo d’acqua bollente e salata al guanciale e poi saltate.
Spegnete il fuoco e aggiungete anche il pepe e il formaggio, che insieme all’amido della pasta creerà una crema meravigliosa, tipica della gricia.
Mantecate e servite subito gli spaghetti alla gricia.

1) gli ingredienti in generale
1) gli ingredienti in generale
2) lasciare sudare il guanciale
2) lasciare sudare il guanciale
3) mantecare la pasta
3) mantecare la pasta
4) gli spaghetti alla gricia pronti
4) gli spaghetti alla gricia pronti
Be Sociable, Share!
 

22 Comments

  1. Mi intriga assai questa ricetta! Solo che non amo lo strutto… mi consigli un ingrediente con cui sostituirlo? Olio d’oliva? Burro? Boh!!! Non verrà proprio autentica ma immagino sarà buona lo stesso, no? :)))
    Grazie Giovanni!
    Margherita

    • Peccato di Gola

      @ Marghe, ciao cara, no meglio non mescolare grassi animali e vegetali insieme, se proprio non vuoi mettere lo strutto, non mettere nulla 🙂 lascia che si sciolga il grasso del guanciale che già di per sé è molto ricco 🙂

  2. i pasticci di caty

    Ma sai che non ho mai assaggiato questa pasta??? 🙂 è grave? 🙂 devo rimediare…è così semplice e veloce….me la preparerò presto! Salvo la ricetta! Buona giornata Gio!

  3. sei un attentato alla buona volontà di fare la dieta!

  4. cristinacucina

    ecco…anche tu!!!ho capito li devo fare……chè fame che mi fanno venire!!!!con il guanciale poi devono essere speciali…….bravo tu giova!!!buona giornata :-)…..bacioni

  5. Azz-….Giova! Eccomi! Pronta!

  6. Buonissimi.. io di solito aggiungo un pò di pan grattato..

  7. gnam, gnam, io la preparo sempre lo strutto, la tua versione è da provare, un abbraccio SILVIA

  8. ottima, veloce e gustosa e piena di tradizione, che vuoi di più dalla vita??? ^^

  9. Facilissima ma sai che gusto!!! Anche io opterei per senza strutto e 1 quintale di guanciale!!!!! ahahahah, comunque questa ricetta sarà MIA!!!! bACI

  10. mai provati senza pomodoro ma saranno sicuramente ottimi!!!

  11. Bravissimo. ciaooo

  12. In cucina da Eva

    ma sai che non li ho mai preparati! da provare!

  13. questo è un piatto che non ho mai fatto..nn sapevo fosse figlia della amatriciana 🙂 sicuramente mooolto buono! ciaoooo

  14. ottima la gricia!!! bravo Giovanni

  15. Che buoni!! Buon fine settimana Daniela.

  16. Un piatto tipico della cucina romana, è anche uno dei miei preferiti!

  17. Chissà che sapore!

  18. I Laziali sarebbero fieri di te 😀

  19. Eleonora

    Ciao, complimenti per il blog! Ti ho conferito un premio, per ritirarlo vai su
    buona giornata!

  20. daniele, DaniCucina

    buonissima!!! qui al nord non è molto conosciuta, ma io la adoro! ciaoo 🙂 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.