Sbriciolata di pandoro

Recentemente sono tornato nella bellissima città di Mantova dove sono davvero tantissime le preparazioni diffuse e amate in tutta Italia. A partire dalla sbrisolona alla torta delle rose, dalla mostarda ai tortelli di zucca. Ecco e queste sono soltanto alcune delle più famose ricette del territorio. Così quest’anno, ispirato dalla sbrisolona ho deciso di provare una versione completamente diversa!

Eh sì, dobbiamo ammettere che prima o poi è capitato a tutti di avere del pandoro in avanzo. E i più creativi sono sempre alla ricerca di modi innovativi per riproporlo! Io per esempio adoro i cannoli ripieni ma molti miei amici, amanti del classico, invece scelgono gli intramontabili tartufini! Così ho messo insieme la tradizione e la fantasia ed è nata la torta sbriciolata di pandoro! Il ricco e gustoso ripieno a base di Nutella e mascarpone si presta perfettamente come condimento per il dolce simbolo del Natale. Il pandoro infatti, viene tostato leggermente in forno ricordando proprio il dolce mantovano: una vera prelibatezza!

Intanto ti ho parlato della ricetta della sbriciolata di pandoro, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto,

Gio’

ricetta sbriciolata di pandoro, peccato di gola di giovanni
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    Dosi per uno stampo da 24 cm
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Ingredienti per uno stampo da 24 cm

  • Pandoro 500 g
  • Mascarpone 250 g
  • Nutella 100 g
  • Latte intero q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Preparazione

Preparazione della sbriciolata di pandoro

  1. Per preparare la sbriciolata di pandoro partiamo subito dal ripieno. In una ciotola versa il mascarpone, unisci la Nutella e mescola per bene con una spatola finché non si saranno ben amalgamati. Tieni da parte e passiamo al pandoro. Ottieni delle fette spesse poco meno di 1 cm tagliando in maniera verticale.

    sbriciolata di pandoro, peccato di gola di giovanni 1
  2. Ne occorrono circa una decina, poi puoi regolarti in base al bisogno. Quindi appiattisci le fette utilizzando un matterello e disponi in uno stampo da 24 cm già imburrato. Distribuisci il pandoro all’interno creando anche un bordo alto un paio di centimetri. Quindi bagna le fettine con un po’ di latte e infine versa la crema a base di Nutella e mascarpone.

    sbriciolata di pandoro, peccato di gola di giovanni 2
  3. Taglia ancora qualche fetta di pandoro, stavolta però non dovrai appiattirle, ma semplicemente tagliarle a cubetti di 1 cm. Dopodiché vai a ricoprire la superficie della torta ricreando così l’effetto sbriciolato. Cuoci in forno statico, già caldo a 200°, per circa 15 minuti o finché la superficie non risulta dorata.

  4. Una volta raffreddata la tua sbriciolata di pandoro potrai sformarla e, a piacere, decorarla con un pizzico di zucchero a velo!

    ricetta sbriciolata di pandoro, peccato di gola di giovanni 2

I consigli di Giovanni

  • se non ami il mascarpone puoi sostituirlo con del formaggio fresco spalmabile;
  • aromatizza il latte con della vaniglia o della cannella per dare un tocco più armonioso al tutto;
  • se invece vuoi dare una sfiziosa nota croccante anche all’interno della tua sbriciolata di pandoro, sminuzza delle nocciole spellate e aggiungile prima dei cubetti di pandoro.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.