Crea sito

Riso pilaf vegan

Riso pilaf vegan

Il riso basmati è una varietà a chicco lungo e povero di amido proveniente dalla centro meridionale dell’Asia, più precisamente la produzione è divisa tra India e Pakistan, il cui nome significa “ricco di aroma innato”. Questo riso è povero di amido e di sodio, perciò è indicato soprattutto a chi può utilizzare soltanto scarse quantità di sale. Inoltre, visto che non utilizzo burro come per la versione classica, è particolarmente indicato per chi segue un regime alimentare vegan. Con il riso pilaf vegan quindi metterete d’accordo un po’ di persone a tavola e scoprirete quanta bontà c’è in questa preparazione così semplice e versatile. Potrete infatti accompagnare svariati piatti, dai piatti unici ai secondi, senza troppe difficoltà.
Per finire. grazie alle proprietà del basmati, miste alla preferenza dei grassi vegetali rispetto a quelli animali, il riso pilaf vegan è perfetto anche per chi come me è affetto da diabete: infatti l’impatto glicemico è relativamente basso rispetto al riso più raffinato.
Insomma sembra perfetto, no? Non vi resta che provare!

 

Ingredienti per 4 persone:

250 g di riso basmati, circa 500 ml di brodo vegetale, 1 cipolla ramata, 12 chiodi di garofano, 1 anice stellato, 1 stecca di cannella, una presa di sale, 50 g di olio di cocco; un pizzico di sale se servisse.

 

ricetta riso pilaf vegan, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione del riso pilaf vegan:

  • Per cominciare mettete subito sul fuoco il brodo vegetale già un po’ salato e portatelo a bollore. Poi dividete a metà la cipolla e sbucciatela, poi steccatela inserendo i chiodi di garofano. Mettete a scaldare l’olio di cocco in una casseruola

riso pilaf vegan, peccato di gola di giovanni 1

  • e unite insieme la cipolla, l’anice stellato e la stecca di cannella. Dopo 1 – 2 minuti aggiungete il riso e lasciatelo insaporire per qualche altro minuto, avendo cura però di mescolare spesso.

riso pilaf vegan, peccato di gola di giovanni 2

  • A questo punto versate il brodo caldo fino a coprire il riso, orientativamente il brodo deve essere il doppio del riso. Abbassate la fiamma, chiudete con il coperchio e lasciate cuocere per 10 – 12 minuti, o secondo quanto indicato sulla confezione. Trascorso il tempo sgranate il riso con una forchetta; se lo ritenete opportuno regolate di sale.

riso pilaf vegan, peccato di gola di giovanni 3

  • Ecco pronto il vostro riso pilaf vegan.

 

 

[disclaim]

Qualche consiglio:

se non avete l’anice stellato potete ometterlo e mantenere soltanto la cannella;
aromatizzate il vostro riso, se preferite, con delle erbe aromatiche come timo o aneto;
se gradite una nota di croccantezza unite della granella di frutta secca leggermente tostata in padella.

[/disclaim]

 

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus 🙂 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.