Pesto di pistacchi

Per un uomo del sud come me c’è qualcosa che a tavola è davvero imprescindibile: è la pasta. Al sugo rosso o bianco, al forno o fredda, insomma sempre ed è proprio il caso di dirlo in tutte le salse! E stavolta, parlando di condimenti, ho deciso di preparare da me il famoso pesto di pistacchi. Si tratta di una preparazione molto semplice e soprattutto molto simile al classico pesto genovese, chiaramente con meno basilico così da far apprezzare al massimo i pistacchi.

Con questo condimento potrai tranquillamente impreziosire i tuoi primi piatti in maniera alternativa e gustosa, io ci vedo bene anche delle ottime lasagne da accompagnare con dei cubetti di mortadella… o caspita forse mi è già venuta l’idea per la prossima ricetta! Nel frattempo ti lascio il mio pesto di pistacchi, sono curioso di sapere se ti è piaciuto: fammi sapere poi.

ricetta pesto di pistacchi, peccato di gola di giovanni
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Alto

Ingredienti

Ingredienti per 250 g di prodotto

  • Pistacchi ((100 g sgusciati)) 200 g
  • Olio extravergine d’oliva 75 g
  • Acqua 40 g
  • Parmigiano reggiano 20 g
  • Aglio 1/2 spicchio
  • Basilico 10 foglie
  • Sale fino q.b.

Preparazione

  1. Per preparare il pesto di pistacchi cominciamo sgusciandoli tutti. È un’operazione un po’ lunga, perciò se li trovi già sgusciati e non sono salati e tostati allora andranno benissimo. Dopo averli puliti tutti passiamo all’eliminazione della pellicina: tuffali in una pentola con acqua bollente e lasciali cuocere per 5 minuti. Trascorso il tempo, necessario affinché la pellicina si ammorbidisca bene, scola i pistacchi su un canovaccio pulitissimo e massaggia delicatamente con le estremità. Buona parte delle pellicine resterà attaccata al panno, ma è probabile che dovrai spellarne qualcuno a mano. Man mano che li spelli, se noti che stanno diventando troppo freddi, puoi immergerli nella stessa acqua ancora calda per facilitarti l’operazione.

    pesto di pistacchi, peccato di gola di giovanni 1
  2. Versa i pistacchi nel mixer e unisci le foglie di basilico pulite, lo spicchio d’aglio mondato e privato dell’anima e l’olio.

    pesto di pistacchi, peccato di gola di giovanni 2
  3. Aggiungi l’acqua, un pizzico di sale e frulla il tutto fino ad ottenere un composto cremoso. Infine aggiungi il parmigiano grattugiato un po’ alla volta, così da assicurarti la perfetta consistenza. Trasferisci il mix in una ciotola.

  4. Ecco pronto il tuo pesto di pistacchi non ti resta che travasarlo in un barattolo e coprirlo con abbondante olio extravergine d’oliva.

I consigli di Giovanni:

  • aggiungi una grattata di pecorino romano al composto, una piacevole nota di sapidità renderà il tutto ancora più buono;
  • l’aglio senza anima risulterà molto più delicato, ma se non lo digerisci puoi ometterlo senza problemi;
  • puoi aumentare la quantità di foglie di basilico affinché il tuo pesto di pistacchi ricordi ancor di più l’autentico pesto genovese.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.