Crea sito

Pesto di fave

Quando si parla di cucina ligure la prima ricetta che viene in mente è sicuramente quella del pesto alla genovese: il famoso condimento il cui ingrediente sovrano è il basilico. Tuttavia sul ponente ligure c’è un’altra preparazione, altrettanto gustosa e profumata, che è conosciuta come Marò ossia il pesto di fave. Queste deliziose bacche, strettamente imparentate coi piselli, si prestano a diventare un cremoso condimento perfetto per accompagnare piatti a base di carne o di pesce (specialmente se ai ferri o al forno).
Ma il pesto di fave è un condimento ideale, quasi indispensabile, anche per la pasta e per tutte le possibili varianti che si possono creare. Per esempio potreste condire degli spaghetti con questo sugo insieme a della pancetta croccante oppure con della burrata, per una versione vegetariana e cremosissima!

 

Ingredienti per circa 270 g di prodotto:

600 g di fave con il baccello (150 g pulite), 35 g di parmigiano grattugiato, 90 g di olio extravergine d’oliva, 5 foglioline di basilico, una presa di sale.

 

ricetta pesto di fave, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione del pesto di fave:

  • Per prima cosa cominciate sbucciando tutte le fave, dopodiché eliminate anche la pellicina che riveste la parte più tenera e pesate, in totale, 150 grammi.
  • Versate le fave sbucciate in un mixer insieme allo spicchio d’aglio, parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e l’olio extravergine d’oliva e iniziate a frullare.

pesto di fave, peccato di gola di giovanni 1

  • Ottenuto il composto cremoso aggiungete anche le foglioline di basilico, lavate e asciugate, e frullate nuovamente per qualche istante (in questo modo non anneriranno le foglie) e quando sarà ben frullato il tutto versate in un barattolo.

pesto di fave, peccato di gola di giovanni 2

  • Ricordate che l’olio dovrà essere almeno un centimetro al di sopra del pesto e dovrà essere distante dal tappo almeno un centimetro. Perciò riempite il vasetto calcolando un paio di centimetri.
  • Il vostro pesto di fave è pronto, potrete consumarlo subito oppure conservarlo in frigorifero per qualche giorno oppure congelarlo.

 

Qualche consiglio:

potete rendere più gustoso il vostro pesto sostituendo o mescolando al parmigiano del pecorino romano grattugiato;
anziché le foglioline di basilico provate ad aggiungere della menta o del timo, renderà più profumato e speciale la salsa.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

2 Risposte a “Pesto di fave”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.