Pasta con il cavolo nero

Ho scoperto soltanto di recente il cavolo nero, questa verdura largamente diffusa nella cucina toscana al punto di diventare il protagonista della ribollita o delle zuppe che scaldano il cuore. La sua peculiarità? Ha un sapore molto intenso, tendente all’amaro e con alcune note che si percepiscono sulfuree, e non da meno poi è la consistenza. Per ammorbidirsi infatti c’è bisogno di una cottura decisamente prolungata.

Come potevo far conciliare la presenza di questa verdura toscana dalle lunghe cotture campagnole con la mia quotidianità da cittadino? Semplice, sbollentando il tutto! Così è nata la ricetta della pasta con il cavolo nero a cui ho aggiunto un po’ di ingredienti che, oltre a mantenere vivo il suo carattere veg, ne avvalorano il gusto. Coniugare necessità e virtù non è mai stato così semplice e gustoso, e io che ho messo appunto questa ricetta della pasta con il cavolo nero ne è davvero la prova. Non ti resta che metterti ai fornelli anche tu e sperimentare insieme a me.

Intanto ti ho parlato della pasta con il cavolo nero, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto,

Gio’

ricetta pasta con il cavolo nero, peccato di gola di giovanni
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: Dosi per 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Rigatoni 320 g
  • Cavolo nero (già pulito) 300 g
  • Uvetta 30 g
  • Aglio 2 spicchi
  • Peperoncino 1
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Pangrattato q.b.

Preparazione

Preparazione della pasta con il cavolo nero

  1. Per preparare la pasta con il cavolo nero cominciamo mettendo in ammollo l’uvetta in acqua fresca, lasciala reidratare per una decina di minuti almeno. Nel frattempo assicurati che il cavolo nero non abbia foglie ingiallite, quindi staccale da ogni rametto e poi tagliale a tocchetti di 5 cm. Sciacqua le foglie e poi tuffale in una pentola con acqua bollente e salata.

  2. Cuoci per 7 – 8 minuti e nel frattempo scalda una padella larga con un goccio d’olio, gli spicchi d’aglio sbucciati e il peperoncino sminuzzato. Trascorso il tempo scola il cavolo nero e saltalo in padella a fiamma media mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo, nella stessa acqua di cottura del cavolo nero, tuffa la pasta e cuocila ben al dente. Quindi a fine cottura elimina l’aglio,

  3. e scola la pasta. Unisci l’uvetta scolata e salta qualche istante ancora; regola aggiungendo dell’acqua di cottura a piacere. Infine aggiungi il pangrattato e mescola ancora.

    Pasta con il cavolo nero, peccato di gola di giovanni 3
  4. Ecco pronta la pasta con il cavolo nero, non ti resta che impiattarla e servirla subito!

I consigli di Giovanni

  • Per una versione più ricca e non veg,puoi sostituire il pangrattato con del pecorino toscano;
  • Un po’ di frutta secca tostata e un goccio di miele renderanno la pasta con il cavolo nero una vera prelibatezza!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.