Crea sito

Pasta allo Scarpariello

Tanto tempo fa, tra i quartieri dei vicoli spagnoli a Napoli, i calzolai, detti scarpari in dialetto, avevano molto lavoro da svolgere vista l’alta richiesta della loro manualità. E vista l’ingente quantità di manodopera necessaria spesso avevano pochissimo tempo da poter dedicare all’ora di spacco, cioè il pranzo. Un pranzo veloce che non fosse legato ai soliti spaghetti aglio e olio allora si nascondeva nella ricetta della pasta allo scarpariello. Un’idea a dir poco quasi geniale, molto probabilmente partorita dall’idea delle casalinghe. Già pare infatti che come moneta di scambio per il lavoro svolto, gli scarpari accettassero quello che le famiglie potevano dare come vino, pezzi di salame e formaggi. Perciò per smaltire in fretta il formaggio veniva grattugiato abbondantemente sulla pasta allo scarpariello e infine servita così filante e saporita.

Anticamente la ricetta veniva preparata utilizzando il sugo in avanzo, quello fatto nei giorni precedenti in cui il ragù aveva pippiato per svariate ore. Tuttavia oggi è diventata una ricetta talmente famosa e apprezzata al punto da portare all’uso di ingredienti ricercati: come le svariate tipologie di pomodoro (da quello del piennolo fino a quello giallo), alla scelta del formato di pasta (dalle classiche a quelle trafilate in bronzo) e i formaggi (parmigiano reggiano e/o pecorino romano, in alcuni casi anche caciocavallo).
Quello che è certo della ricetta della pasta allo scarpariello è che è veramente semplicissima e squisita, da preparare quando arrivano gli amici e si vuol fare una deliziosa spaghettata in loro compagnia.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

320 g di pasta (io tipo spaghetti),
600 g di pomodorini datterini,
½ cipolla dorata,
70 g di parmigiano reggiano,
70 g di pecorino romano,
qualche fogliolina di basilico,
peperoncino q. b. (io ho utilizzato quello in pasta sott’olio)
un filo d’olio extravergine d’oliva,
una presa di sale.

 

ricetta pasta allo scarpariello, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione della pasta allo scarpariello:

  • Per cominciare lava accuratamente tutti i pomodorini, asciugali e tagliali in quarti. Man mano versali in una ciotola e poi tienili in disparte. Monda la cipolla e affettala sottilmente. In una padella metti a scaldare un po’ d’olio insieme alla cipolla e al peperoncino. Lascia andare a fiamma bassa per una decina di minuto. Se servisse puoi aggiungere un paio di cucchiai d’acqua, serviranno per non far asciugare il fondo. Quando saranno appassite le cipolle unisci i pomodorini e lasciali saltare per qualche istante. Poi abbassa un po’ la fiamma, unisci un pizzico di sale e fai cuocere per 10 – 15 minuti.

  • Nel frattempo metti sul fuoco una pentola con l’acqua per cuocere la pasta, aggiungi il sale quando sarà a bollore e cuoci gli spaghetti a metà cottura. Intanto però puoi grattugiare il parmigiano reggiano e il pecorino romano. A questo punto gli spaghetti sono quasi cotti, scolali direttamente nella padella e aggiungi un po’ d’acqua per lasciar risottare la pasta.

pasta allo scarpariello, peccato di gola di giovanni 2

  • A fine cottura spegni la fiamma e unisci i due formaggi grattugiati mescolando di continuo per far sciogliere uniformemente il formaggio, quindi aggiungi ancora un po’ d’acqua al bisogno per regolare la cremosità. Infine spezzetta delle foglioline di basilico e aggiungile in pentola.

pasta allo scarpariello, peccato di gola di giovanni 3

  • Ecco pronta la tua pasta allo scarpariello, servila subito e buon appetito!

 

ricetta pasta allo scarpariello, peccato di gola di giovanni 2

 

[box type=”info” style=”rounded”]Qualche consiglio:

qualcuno preferisce l’aglio alla cipolla, perciò puoi tranquillamente fare come preferisci, io proverei anche con dello scalogno;
a casa mia la pasto allo scarpariello si fa sempre con gli spaghetti, ma anche con la pasta corta è meravigliosa, ti consiglio i paccheri, sono favolosi;
al posto del peperoncino, oppure in aggiunta, spolverizza con un po’ di pepe nero macinato.[/box]

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus 🙂

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.