Pasta al ragù di tacchino

Il tacchino oltre ad avere un sapore molto più intenso del pollo, dispone di carni resistenti anche alle cotture prolungate. È il caso del ragù di tacchino, una deliziosa quanto originale variante della più classica istituzione della cucina italiana. Stavolta perciò andiamo a condirci degli irresistibili fusilli, che con loro forma elicoidale raccolgono meglio il condimento. Per il pranzo di questa domenica prepariamo insieme la pasta al ragù di tacchino! Pochi ingredienti, un pizzico di pazienza e il meraviglioso condimento sarà pronto.
Il profumo inebrierà la vostra casa e l’appetito crescerà a poco a poco, fino al momento in cui vi siederete avanti al vostro bel piatto di pasta al ragù di tacchino e… buon appetito!

 

Ingredienti per 4 persone:

320 g di pasta (io tipo fusilli), qualche fogliolina di timo, 5 – 6 pomodorini secchi sott’olio, una presa di sale.

 

Per il ragù:

500 g di polpa di tacchino tritata, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla media, 1 spicchio d’aglio, 4 rametti di timo, una presa di sale, un pizzico di pepe nero macinato, dell’olio extravergine d’oliva, ½ bicchiere di vino bianco, 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro, 300 g di brodo vegetale.

 

ricetta pasta al ragù di tacchino, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione della pasta al ragù di tacchino:

  • Per prima cosa cominciate dalla preparazione del ragù. Quindi fate un trito di sedano, carota e cipolla e andate a soffriggerli in padella insieme ad uno spicchio d’aglio e dell’olio. Unite la carne, rosolatela per bene.

Ragù di tacchino, peccato di gola di giovanni 1

  • Sfumate con il vino bianco (non scordate di eliminare l’aglio). Coprite con brodo e lasciate cuocere per 15 minuti. Colorate, se preferite, con del concentrato di pomodoro e a fine cottura regolate di sale e di pepe e aggiungete delle foglioline di timo.

Ragù di tacchino, peccato di gola di giovanni 3

  • Una volta pronto il ragù non vi resta che passare alla pasta. Mettete sulla fiamma una pentola con abbondante acqua, quando sarà in ebollizione salate e cuocete la pasta. A fine cottura scolatela nel ragù e impiattate.
  • Su ogni piatto aggiungete dei pomodori secchi leggermente tagliati e qualche fogliolina di timo per profumare ulteriormente.

 

Qualche consiglio:

provate la versione in rosso, cuocete il ragù aggiungendo dei pomodori pelati oppure della passata di pomodoro per un sapore e un colore molto più intensi;
se preferite potete spolverizzare la superficie con del formaggio grattugiato a vostro piacimento.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

4 Comments

  1. Un ragù saporito e leggero di sicuro lo proverò molto presto!Baci,Imma

  2. Questo ragù dev’essere davvero ottimo e originale….gnam

  3. Provato il ragù di tacchino davvero ottimo .il timo fresco
    gli da un tocco speciale

    • Peccato di Gola

      Ciao Lisa, mi fa molto piacere 🙂 si il timo gli da proprio una sferzata di profumo ma anche di sapore! Se hai scattato una foto vieni a pubblicarla sulla mia pagina di facebook!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.