Crea sito

Pasta al pesto di fave

Con delle tenerissime fave, quelle appartenenti alle primizie primaverili praticamente, si può ottenere uno dei condimenti più saporiti che la tradizione ligure possa vantare. Già perché il pesto di basilico è sicuramente quello più comune, ma non è mica l’unico 😉 ecco perché ho deciso di parlarvi della pasta al pesto di fave! Un primo piatto facile e veloce, di quelli perfetti per i pasti frugali ma mai scontati oppure per servire un piatto originale ai vostri ospiti. Il marò, come viene chiamato in Liguria, è davvero interessante per il palato. Il suo sapore delicato e dal sentore vagamente amarognolo, viene ingentilito dal formaggio e reso ancora più rotondo dalla presenza del buon olio extravergine d’oliva.
Vi è salita un po’ di curiosità, vero? Provate la pasta al pesto di fave, poi fate un fischio 😉

 

Ingredienti per 4 persone:

320 g di pasta (io tipo spaghetti), 270 g di pesto di fave, 60 g di parmigiano grattugiato, una presa di sale, un pizzico di pepe nero macinato.

 

ricetta pasta al pesto di fave, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione della pasta al pesto di fave:

  • Per prima cosa cominciate dalla preparazione del pesto di fave. Quindi sbaccellate e sbucciate completamente le fave. Versatele in un mixer e unite gli ingredienti necessari (parmigiano grattugiato, olio extravergine d’oliva, basilico e sale). Una volta ottenuto il pesto tenetelo da parte, meglio se al fresco.

pasta al pesto di fave, peccato di gola di giovanni 1

  • Nel frattempo potete occuparvi della pasta. Mettete sul fuoco una pentola capiente con abbondante acqua. Non appena sarà in ebollizione salate e cuocete gli spaghetti avendo cura di scolarli ben al dente.
  • Versate il pesto di fave in una padella, senza accendere la fiamma, e scolate gli spaghetti quando saranno a cottura.
  • Stemperate aggiungendo un goccio d’acqua di cottura della pasta e mescolate per bene per amalgamare il condimento agli spaghetti.
  • Infine spolverizzate con ancora un po’ di parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe nero macinato al momento.

pasta al pesto di fave, peccato di gola di giovanni 2

  • Saltate, ancora a fiamma spenta, e infine servite il piatto ancora caldissimo!

 

[disclaim]

Qualche consiglio:

guarnite il piatto aggiungendo delle piccolissime fave, quelle più tenere, che potrete anche non sbucciare;
se invece volete donare una nota croccante aggiungete dei pinoli o delle mandorle a lamelle tostate in padella;
anziché il parmigiano provate ad aggiungere del pecorino romano, donerà una nota di sapidità veramente molto interessante;
per una variante più saporita, aggiungete alla pasta al pesto di fave dei cubetti di pancetta dolce saltati in padella antiaderente.

[/disclaim]

 

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

2 Risposte a “Pasta al pesto di fave”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.