La terra delle eccellenze: la Campania

Ospite de la terra delle eccellenze: la Campania, la mia regione, in questo appuntamento, ancora una volta, targato Gambero Rosso e Mediterranea.

 

Nelle giornate del 29 e 30 novembre, presso la deliziosa sede del Ristorante della Piscina, presso la Mostra d’Oltremare di Napoli, si sono tenute le due giornate dedicate alla sensibilizzazione della grande tradizione culinaria della mia regione e soprattutto dei buonissimi prodotti locali, perché non tutto e non sempre è terra dei fuochi.
Scrolliamoci quest’immagine di dosso.

Nella giornata in cui sono stato ospite a la terra delle eccellenze: la Campania vi è stato lo show cooking dello chef Michele Grande, del ristorante La Bifora, che ci ha deliziato innanzitutto con la sua simpatia e spontaneità, e poi con i profumi e i sapori dei suoi piatti, attraversando diverse zone della Campania tra sapori nostri come i friarielli, poco amari, del Vesuvio, la zucca, tipicamente sapida, della zona Flegrea a finire poi al larghissimo uso che noi campani facciamo del baccalà.

La terra delle eccellenze la Campania, peccato di gola 2

Tra una portata e l’altra sono intervenuti diversi ospiti e produttori, tra cui Paolo Cotroneo, de Fattoria la Rivolta, che ci ha dato modo di apprezzare 4 vini del Taburno di cui Falanghina, Coda di Volpe, Greco tutte del 2013 e un Aglianico del 2011.

Ma ora diamo uno sguardo alle ricette presentate in questa giornata dallo chef di casa per la terra delle eccellenze: la Campania.

  • polpetta di baccalà con ragù di zucca;
  • seppiolina con friarielli del Vesuvio;
  • cefalo con pistacchio di Bronte, scarola e fiocchi di sale;
  • risotto al granchio fellone;
  • pasta e fagioli tondini con murice;
  • braciola di maiale nero casertano con pinoli e uva passa.

La terra delle eccellenze la Campania, peccato di gola

Ricette essenzialmente semplici che hanno avuto il potere di suscitare una vera e propria esperienza mentre si degustava con olfatto e vista quello che nell’imminenza sarebbe passato al giudizio più severo: quello del palato.

Lo show cooking di Michele Grande si è concluso con un applauso sinceramente sentito da parte di tutti gli ospiti de la terra delle eccellenze: la Campania volto allo chef tanto quanto alla sua impeccabile brigata.

A conclusione del pasto, come da consuetudine, ci è stato servito il dolce. Stavolta affidato ai due Maestri Gelatieri Palmiro Bruschi e Emilio Panzardi, che hanno preparato per noi:

  • benvenuti al sud
    (dove lo strudel incontra la Melannurca)
  • chupa chups
    (mozzarella di Bufala Campana DOP accompagnata da passata di pomodoro del Piennolo)
  • pesto di pistacchio mediterraneo
    (servito su rottami di sfogliatella croccante).

La terra delle eccellenze la Campania, peccato di gola 1

Anche per loro c’è stato un applauso da parte degli ospiti de la tetta delle eccellenze: la Campania per il meraviglioso gioco di intensità (specialmente del chupa chups) e l’irresistibile creatività nel combinare gli ingredienti, i gusti e, soprattutto, la tradizione.

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.