Funghi con castagne e tomino fuso

Ogni tanto al lavoro mi capita di scambiare quattro battute coi miei colleghi, io li chiamo nordici, i quali difendono a spada tratta i formaggi locali quando inizio a parlare della mia amata mozzarella. Il vero problema è che spesso, formaggi come il tomino, non si trovano poi così facilmente dalle mie parti.
Allora, visto che mi accusano di essere così campanilista, ho deciso di preparare una spadellata di funghi con castagne e tomino fuso. Un contorno molto semplice e sfizioso, con gli ingredienti tipici dell’autunno e con questo formaggio che, devo proprio ammettere, è molto saporito. Si tratta di un prodotto tipico piemontese, ha una forma tondeggiante e richiamano il formato di una svizzera.

Questa irresistibile spadellata di funghi con castagne e tomino fuso è talmente ricca che potrebbe essere perfetta come secondo piatto veg, magari aggiungendo un po’ di legumi d’accompagnamento come dei fagioli rossi. Ma si presta benissimo anche come accompagnamento per piatti di carne e di pesce. Il suo sapore è molto armonico visto l’inseparabile connubio di champignon e castagne. A rendere speciale il sodalizio c’è poi il tomino, questo formaggio che ha il cuore tenero che fonde all’interno della sua scorza (che è commestibile!) e che ha un sapore molto deciso e delicatamente acidulo. Insomma a me viene appetito solo a parlare dei funghi con castagne e tomino fuso. Mi domando se è successo anche a te 😛
Per stavolta facciamo che lascio vincere i colleghi, intanto prova la ricetta e poi fammi sapere!

Ingredienti per 4 persone:

500 g di funghi champignon,
250 g di castagne,
100 g di tomino,
3 foglie di salvia,
2 rametti di rosmarino,
1 spicchio d’aglio,
una presa di sale,
un pizzico di pepe nero macinato,
un filo d’olio extravergine d’oliva.

 

ricetta funghi e castagne con tomino, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione dei funghi con castagne e tomino fuso:

  • Per cominciare occupiamoci subito delle castagne. Immergile in una pentola capiente piena d’acqua fredda. Porta a bollore e poi chiudi con il coperchio, abbassa un po’ la fiamma e lascia cuocere per almeno 30 minuti, a seconda della grandezza e del punto di maturazione dei frutti. Non appena saranno cotte ricorda di sbucciarle subito altrimenti la pellicina non andrà più via facilmente. Aiutati con uno spelucchino per questa operazione e alla fine sbriciolale grossolanamente mettendole in un recipiente.

funghi e castagne con tomino, peccato di gola di giovanni 1

  • Passiamo adesso ai funghi. Dopo aver eliminato parte della base, quella più terrosa, passiamo a togliere i residui di terreno dal resto del fungo. Aiutati con un pennellino, eventualmente anche con una pezzuola inumidita, e poi taglia a listarelle spesse 2 – 3 mm.

funghi e castagne con tomino, peccato di gola di giovanni 2

  • Raccogli i funghi in un recipiente e andiamo a cuocerli. In una padella capiente metti a scaldare un filo d’olio insieme ad uno spicchio d’aglio mondato. Quando il fondo è ben caldo unisci i funghi e lasciali saltare per qualche minuto. Nel frattempo perciò puoi tagliare il tomino a cubetti piccoli pochi millimetri e tritare finemente salvia e rosmarino.

funghi e castagne con tomino, peccato di gola di giovanni 3

  • Regola di sale, così fuoriusciranno i liquidi di vegetazione, e togli lo spicchio d’aglio. Prima che il fondo si asciughi completamente unisci le castagne e lascia insaporire. Infine spolverizza con il trito aromatico e un pizzico di pepe nero macinato.

funghi e castagne con tomino, peccato di gola di giovanni 4

  • Versa i cubetti di tomino e chiudi con il coperchio. Lascia cuocere ancora qualche minuto a fuoco basso e quando il formaggio fonde è pronto.

funghi e castagne con tomino, peccato di gola di giovanni 5

  • Ecco i tuoi funghi con castagne e tomino fuso, non ti resta che gustarli subito!

 

ricetta funghi e castagne con tomino, peccato di gola di giovanni 2

 

Qualche consiglio:

per un profumo più fresco e invitante aggiungi del timo limonato;
i più golosi potranno sciogliere il tomino da parte con un po’ di panna fresca liquida, così diventerà una deliziosa fonduta da colare direttamente sul piatto;
conferisci una nota di sapore in più ai funghi con castagne e tomino fuso unendo in cottura dei porcini freschi o essiccati (in questo caso andranno prima reidratati).

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus 🙂

Be Sociable, Share!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.