Cullurielli salati, ricetta calabrese

I cullurielli salati, anche conosciuti come cuddrurieddri, sono delle ciambelle di pasta cresciuta che vengono preparate normalmente nel periodo natalizio.

Merito di questa ricetta va a Filomena del blog Io cucino così e alla sua nonna. Provatele e sentirete che meraviglia.

Ingredienti per una quindicina di cullurielli salati:

500gr di farina 00, 200gr di patate lesse, 6gr di lievito di birra, 7gr di sale, 1/2 cucchiaino di zucchero, 230ml di acqua circa; olio per friggere.

ricetta cullurielli salati ricetta tipica calabrese, peccato di gola

Preparazione:

  • comicinciate lavando le patate e versandole in pentola con acqua fredda,

  • portate a bollore e lasciate cuocere, in acqua sobollente fin quando non saranno ammorbidite.

  • Non appene cotte pelatele e schiacciatele e lasciatele freddare nel recipiente senza rimestarle.

  • Versate la farina a fontana su una spianatoia,

  • aggiungete le patate ormai fredde,

  • il lievito sciolto in poca acqua tiepida presa dal totale

  • e mescolate per bene gli ingredienti versando l’acqua poco per volta perché potrebbe non essere necessaria tutta; contrariamente aggiungetene dell’altra.

  • Riponete la palla d’impasto molto morbida e maneggevole in un recipiente capiente, coprite e lasciate riposare sotto coperta fin quando non sarà raddoppiato il volume.

  • Riprendete l’impasto, fate delle palline e posatele su una spianatoia infarinata, non tenendole troppo vicine tra loro e lasciare lievitare nuovamente per un’oretta buona.

  • Quando saranno cresciute versate abbondante olio in una padella e lasciate scaldare,

  • prendete le palline e con il dito fate un buco al centro,

  • versatele poi nell’olio facendo attenzione che non sia troppo bollente altrimenti queste bruceranno in fretta;

  • cuocete da entrambe i lati.

  • Non versate più di due – tre ciambelle nell’olio.

  • Lasciate assorbire qualche istante i cullurielli salati su carta assorbente e poi servite subito accompagnando con un pizzico di sale in superficie.

Se volete preparare i panzerotti tipici:

  • arrivate fino alla parte in cui lasciate lievitare le palline,

  • una volta rigonfie schiacciatele e mettete nel mezzo, come da tradizione, alici salate e caciocavallo, chiudere a mezzaluna e lasciar lievitare un’altra mezzora,

  • friggere come scritto su.

10 Comments

  1. bone 😀

  2. La banda delle forchette

    Mamma mia che bontà! C’è da tuffarsi dentro a capofitto! Grazieeeeeee!

  3. sono una meravilgia! Devono essere buonissimi !non ne ho mai sentito parlare…byebye

  4. cristinacucina

    io sono ignorante perchè questi non li ho mai sentiti in vita mia!!!ma devono essere troppo fantasticosi!!!aih tu e le tue cose super golose!!!!!!!
    buona serata giovanni

  5. Ma che meraviglia grazie a Filomena ma anche a te è proprio un bel vedere!! gnam gnam! 🙂

  6. questa ricetta non la conosco ma prendo nota mi sembra davvero buonissima!! ciao buona serata 🙂

  7. Buoniiiii, mi vien da ridere nella luce suffuso io odio la luce troppo forte ho letto cellulari saltai……perdo colpi. Ciaoooo buona serata,.

  8. che bella ricetta sfiziosa…mi piace!

  9. molto bello conoscere delle ricette tipiche così interessanti

  10. Ciao carissimo, sono le ciambelline come si chiamano da me..so’ che si possono anche fare dolci 🙂 ti sono venuti bellissimi! Notte baci!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.