Crema pasticcera al cioccolato

Si dice che uno dei nostri migliori alleati sia il cioccolato: non ti guarda, non ti giudica, non ti parla. Quello che fa è che ti capisce. Con il suo sapore amaro e persistente ti avvolge e ti consola. Ho sempre amato questa definizione, magari io ci ho ricamato su… lo ammetto… ma non sono riuscito a resistere al suo fascino. Perciò stavolta ho impiegato una buona tavoletta per preparare la crema pasticcera al cioccolato. Una variante molto più ricca, intensa e saporita rispetto alla versione classica, che comunque resta la madre di tutte le altre creme pasticcere. Già, dal grande classico si snocciolano le versioni più salutari come quella senza lattosio e quella senza zucchero e glutine, ma i più golosi sono sicuro che vorranno scoprire la ricetta della crema al caffè! Ce n’è per tutti, perché la pasticcera può sempre accontentare chiunque. Ma oggi ci concentriamo sull’ingrediente protagonista della crema pasticcera al cioccolato, appunto la tavoletta amara e intensa che impreziosisce questa delicata e voluttuosa crema. Se hai tutti gli ingredienti in dispensa, e credo proprio di si, prepariamo subito la crema pasticcera al cioccolato: iniziamo!

Ingredienti per circa 750 g di crema:

500 g di latte intero,
4 tuorli,
100 g di cioccolato fondente,
20 g di farina 00,
10 g di amido di mais,
10 g di cacao amaro in polvere
110 g di zucchero.

 

la ricetta crema pasticcera al cioccolato, peccato di gola di giovanni

 

Preparazione della crema pasticcera al cioccolato:

  • Comincia sminuzzando il cioccolato, versa in una ciotola e tieni da parte. Poi metti a scaldare il latte in un pentolino facendo attenzione che non raggiunga il bollore. Nel frattempo versa i tuorli in una bacinella, unisci lo zucchero e lavora con una frusta. Poi unisci la farina, l’amido di mais

crema pasticcera al cioccolato, peccato di gola di giovanni 1

  • e il cacao in polvere setacciato. Mescola delicatamente il tutto per non formare grumi. A questo punto il latte dovrebbe essere ben caldo. Versalo nel recipiente con la crema e mescola accuratamente per amalgamare il tutto.

crema pasticcera al cioccolato, peccato di gola di giovanni 2

  • Dopodiché riversa il tutto nel tegame rimetti sul fuoco. Cuoci per qualche minuto a fuoco medio e mescolando di continuo: la crema dovrà diventare compatta e non troppo densa.

crema pasticcera al cioccolato, peccato di gola di giovanni 3

  • Spegni la fiamma e unisci il cioccolato spezzettato, mescola finché non sarà sciolto. Infine trasferisci una ciotola pulita e copri con pellicola trasparente.

crema pasticcera al cioccolato, peccato di gola di giovanni 4

  • Prima di utilizzare la tua crema pasticcera al cioccolato lascia raffreddare completamente a temperatura ambiente.

 

la ricetta crema pasticcera al cioccolato, peccato di gola di giovanni 2

 

Qualche consiglio:

se vuoi un risultato più fluido e saporito sostituisci 100 grammi di latte intero con la stessa quantità di panna fresca;
se non ami il cioccolato fondente sostituisci tranquillamente con quello al latte;
non omettere o sostituire il cacao, servirà a mantenere vivo il colore del cioccolato;
se preferisci puoi aromatizzare la tua crema pasticcera al cioccolato utilizzando della scorza d’arancia grattugiata o della cannella, oppure quello che preferisci.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

5 Comments

  1. Meravigliosaaaaaa! Mai preparata! Grazie mille!!! 🙂

  2. manda qua,manda….anche questa come quella normale…a cucchiaiate e se tiepida è ancora meglio!!!:-)

  3. Mamma mia quanto è golosa, perfetta per farcire… e per mangiare a cucchiaiate!!!!

  4. Questa ricetta sembra buonissima 🙂 vorrei provare a utilizzare la crema per farcire una torta di compleanno. Se preparassi la crema il giorno prima mantenendola a temperatura ambiente potrebbe rovinarsi entro la sera successiva? Come mi consigli di conservarla? Grazie

    • Peccato di Gola

      Ciao, è meglio conservare la crema pasticcera al cioccolato in un recipiente coperta con pellicola trasparente (se non ce l’hai va bene anche la carta forno) a contatto con la crema. Questa operazione va fatta subito, quando la crema è ancora calda, altrimenti si forma una fastidiosa pellicina in superficie. Infine puoi conservare la crema per 2-3 giorni in frigorifero. Una volta che la riprendi dal frigo ricorda di mescolare con una frusta o un cucchiaio per restituirle fluidità 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.