Crea sito

Crema inglese

È imparentata con la crema pasticcera, ma si differenzia, sostanzialmente, per via dell’assenza dell’amido: è la crema inglese. Una salsa perfetta per accompagnare dolci come torte, plumcake o biscotti ma è anche la base delle bavaresi e le charlotte. Questa salsa, non adatta per farcire, è piuttosto semplice da preparare. L’importante è tenere sotto controllo la temperatura che deve essere compresa tra gli 82° e gli 85° (cercando di non andare oltre questi), altrimenti l’uovo coagulerà separandosi dal latte. L’effetto vellutato dovuto dalla cottura alla rosa, quindi delicatissima, consente per questo di ottenere una crema così particolare.
Provate la crema inglese e non riuscirete più a farne a meno!

 

Ingredienti per circa 650 grammi di prodotto:

450 g di latte intero, 50 g di panna fresca, 4 tuorli, 70 g di zucchero, una bacca di vaniglia.

 

ricetta crema inglese, peccato di gola

 

Preparazione della crema inglese:

  • Per cominciare incidete una bacca di vaniglia e raschiate i semini interni utilizzando il dorso della lama.
  • In un pentolino versate il baccello, la polpa e unite il latte intero e la panna fresca. Accendete la fiamma e lasciate sfiorare il bollore.

crema inglese, peccato di gola 1

  • Nel frattempo, in un recipiente, lavorate i tuorli con lo zucchero semolato utilizzando una frusta.
  • Quando i liquidi saranno sufficientemente caldi, versateli nel recipiente con tuorli e zucchero filtrando attraverso un colino, così potrete raccogliere il baccello di vaniglia.
  • Mescolate per amalgamare completamente i tuorli al latte e poi riversate il tutto nel tegame di cottura.

crema inglese, peccato di gola 2

  • Continuate la cottura sulla fiamma piccola e a bassissima temperatura, mescolando continuamente con la frusta. Raggiungete dolcemente gli 84 gradi, necessari per la cottura: utilizzate un termometro da cucina per accertarvi della temperatura.
  • Potete fare anche la prova col dito: fate scorrere l’indice sul dorso del cucchiaio, se la parte superiore resta separata, quindi non va verso la parte inferiore, la crema è cotta.
  • Raggiunti i gradi immergete la bastardella in una pentola più grande nella quale avrete versato abbondante acqua ghiacciata, così da bloccare la cottura della crema inglese.

crema inglese, peccato di gola 3

  • Mescolate ancora per qualche minuto e poi lasciate freddare completamente.
  • La vostra salsa a questo punto è pronta.

 

Qualche consiglio:

potete arricchire la salsa con altri ingredienti a vostro piacimento come le scorze di agrumi, semi di cardamomo o cannella;
potete aggiungere anche un po’ di liquore, per una salsa alcolica, quando questa è ormai fredda;
stracciare la crema inglese è molto semplice, quindi fate attenzione a seguire pedissequamente i suggerimenti e sulla temperatura e sulla modalità di cottura.

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

 

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.