Crea sito

Come pulire l’avocado

Oggi parliamo di uno dei frutti tropicali più interessanti e versatili in cucina, molti non sanno come si pulisce e si taglia, quali sono le modalità per utilizzarlo e i trucchi per non farlo scurire, insomma vedremo proprio tutto quello che c’è da sapere sul come pulire l’avocado.
Innanzitutto impariamo a riconoscerlo. Esistono diverse tipologie diverse di questo frutto, o meglio la polpa resta la solita, quello che cambia è la buccia. Questa può essere verde o violacea, liscia o rugosa mentre la polpa ha diverse sfumature di verde e di giallo.
Il suo sapore è molto delicato, qualcuno percepisce un vago sentore di noci, per questo motivo è un frutto che sposa facilmente qualunque gusto e preparazione, dal dolce fino al salato. Tuttavia i suoi valori nutrizionali non sono certo da sottovalutare. Pensa che per 100 grammi di frutto si assimila una notevole quantità di grassi (circa 15 g su 100), di carboidrati (circa 9 g su 100) e di potassio (485 mg su 100 g). Nonostante l’alta percentuale di lipidi presenti nel frutto c’è da dire che si tratta dei famosi grassi buoni, quelli che non fanno male al nostro colesterolo. Tutt’altro, sembra infatti che l’uso dell’avocado favorisca l’abbassamento dei trigliceridi e del colesterolo cattivo.
Ma prima di vedere come pulire l’avocado è utile ricordare che questo frutto è innanzitutto uno degli alimenti più importanti delle diete vegane perché appunto ha numerose fonti di nutrimento. La sua consistenza morbida e cremosa si presta benissimo alla preparazione di creme, salse e frullati ma anche come componente per insalate.
Chiudo con un paio di curiosità sulla salute. In campo cosmetico gli oli dell’avocado sono preziosissimi per la pelle, perché ha gli stessi principi dell’olio extravergine d’oliva. I soggetti allergici possono facilmente risentire di frutto, perciò sarebbe utile fare un esame approfondito prima di provarlo per la prima volta. Invece i nostri amici animali sono in pericolo di morte se indotti al consumo del frutto, bisogna assolutamente tutelarli evitando che l’assaggino.

 

ricetta-come-pulire-lavocado-peccato-di-gola-di-gola-di-giovanni

 

E allora adesso vediamo come pulire l’avocado:

 

  • Per prima cosa tagliare a metà il frutto. Devi sapere che nel mezzo è presente un grosso seme, usalo come tuo punto di riferimento. Perciò inizia ad incidere l’avocado per il senso della lunghezza e arriva a sentire il seme, dopodiché gira tutto intorno e sempre per la lunghezza, in questo modo avrai diviso il frutto. Adesso afferra con le mani le due parti e ruota le mani in senso opposto, come se stessi svitando. Su una delle due metà troverai il seme. Per eliminarlo basterà colpirlo con il filo della lama, vale a dire quella parte che sta tra il manico e l’attaccatura, poi solleva la lama mentre con l’altra mano fai una leggerissima rotazione; avrai finalmente tolto il seme. Per staccarlo dalla lama dovrai semplicemente tirarlo via, fai molta attenzione a non farti male con lama.

come-pulire-lavocado-peccato-di-gola-di-giovanni-1

 

Dopo aver visto come pulire l’avocado, vediamo come si sbuccia e si taglia:

  • Per sbucciarlo esistono sostanzialmente due modi. Il primo, che è anche quello più semplice, consiste nel far scorrere un cucchiaio tra la polpa e la buccia. Tanto più è maturo l’avocado, tanto più sarà facile farlo girare all’interno. L’altro metodo invece è quello classico, dovrai perciò sbucciare l’avocado con uno spelucchino.
    Per tagliarlo ovviamente dovrai far riferimento alla ricetta oppure scegliere se tagliarlo a cubetti, scegli tu lo spessore o a fette. Cospargi subito con del succo di limone.

come-pulire-lavocado-peccato-di-gola-di-giovanni-2

  • Puoi anche affettarlo sottilmente e formare delle scenografiche roselline di avocado.
    L’importante è che la polpa incontri al più presto il succo di limone perché tende a scurire in fretta, quindi spennella la superficie e prosegui con il resto.

come-pulire-lavocado-peccato-di-gola-di-giovanni-3

 

Restiamo in contatto!
Iscriviti sul mio canale di YouTube e se vuoi condividi anche con le tue cerchie di Google Plus ti aspetto! 🙂

Pubblicato da Giovanni Castaldi

Giovanni classe 86, sono un partenopeo doc, con la grande passione per la cucina! Adoro sperimentare dal dolce al salato indistintamente e ho questo piccolo spazio dove condivido le mie ricette. Segui anche le mie video su Giallo Zafferano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.