Cavatelli con peperoni cruschi e briciole

Se mi segui già sui social saprai che durante la scorsa Pasqua mi sono regalato un viaggio tra le bellezze e i sapori della Puglia e della Basilicata. Proprio in quest’ultima regione, agli sgoccioli del tour, ho fatto visita alla bellissima città di Matera che nel 2019 viene insignita del titolo di Capitale Europea della Cultura.

La tradizione culinaria della Città dei Sassi non vanta numerosi piatti ma tutti quelli presenti appartengono a una tradizione contadina già influenzata dalle vicine Puglia, Campania e Calabria. Una delle ricette che porto nel cuore è quella dei cavatelli con peperoni cruschi e briciole di pane. Partiamo con ordine, i cavatelli di pasta fresca, così come le orecchiette, vengono prodotti tra Puglia e Basilicata e sposano facilmente diversi condimenti. Infatti non è solo con i peperoni cruschi e le briciole che stanno bene ma anche con le cime di rapa. Poi il pane tostato, una meraviglia che appartiene alla cultura tipicamente del sud che permette di riutilizzarlo non soltanto per fare le polpette ma anche per impreziosire la pasta. Infine i peperoni cruschi, un Prodotto Agroalimentare Tradizionale più che una varietà sono un vero modo di cucinare questi particolari peperoni a tricorno. Una volta puliti i peperoni vanno tagliuzzati e soffritti in poco olio, a temperatura bassa, affinché non si brucino. È proprio questa modalità di cottura che li rende aromatici e un po’ croccanti, cioè cruschi.

Assapora anche tu i sapori autentici della Lucania preparando i cavatelli con peperoni cruschi e briciole, sarai sicuro di gustare un primo piatto semplice, tradizionale e autentico, come quelli di una volta!

Intanto ti ho parlato dei cavatelli con peperoni cruschi e briciole di pane tostate, adesso aspetto le tue foto taggandomi su Instagram e utilizzando l’hashtag #giovannicastaldi.

A presto!

Gio’

ricetta cavatelli con peperoni cruschi e briciole, peccato di gola di giovanni
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: Dosi per 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 400 g Cavatelli (freschi)
  • 40 g Pane (raffermo)
  • 80 g Peperoni cruschi
  • 2 spicchi Aglio
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Pepe nero

Preparazione

Preparazione dei cavatelli con peperoni cruschi e briciole

  1. Per preparare i cavatelli con peperoni cruschi e briciole cominciamo proprio dai peperoni. Puliscili utilizzando un panno umido, evitando così che assorbano acqua, facendo attenzione alle parti più increspate  perché lì si annida maggiore polvere o addirittura la muffa. A questo punto, con un coltello ben affilato, o con un paio di forbici ricava dei pezzetti grandi e più piccoli partendo dalla punta. Sbatti i peperoni tenendo la parte del picciolo, in questo modo la maggior parte dei semi in eccesso cadrà. Infine elimina il picciolo e raccogli il tutto in un recipiente.

  2. Passiamo alle briciole. Taglia a pezzi grossolani il pane raffermo e raccogli nel mixer. Aziona le lame a impulsi in modo da ottenere delle briciole grossolane. spostati ai fornelli, metti due pentole sul fuoco: una per cuocere la pasta, quindi riempila d’acqua e salala, e poi una padella. In questa fai un giro d’olio al suo interno. Lascia scaldare qualche istante prima di tuffare le briciole di pane. Fai tostare a fiamma vivace mescolando spesso; metti da parte.

    Cavatelli con peperoni cruschi e briciole, peccato di gola di giovanni 2
  3. Pulisci la padella e passiamo ai peperoni. Versa un po’ d’olio in padella, aggiungi i 2 spicchi d’aglio mondati e lascia insaporire a fuoco dolce per un minuto. Dopodiché tuffa i peperoni e soffriggili dolcemente per un paio di minuti; metti anche questi da parte. A questo punto l’acqua dovrebbe essere a bollore, cuoci i cavatelli.

  4. Prima di scolare la pasta elimina l’aglio dalla padella, versa un mestolo d’acqua e poi scola direttamente nel condimento i cavatelli. Cuocili ancora per un minuto e poi spegni.

    Cavatelli con peperoni cruschi e briciole, peccato di gola di giovanni 4
  5. Quindi aggiungi le briciole di pane, i peperoni cruschi e un pizzico di pepe; mescola bene.

  6. Non ti resta che impiattare i tuoi cavatelli con peperoni cruschi e briciole e gustare subito!

I consigli di Giovanni

  • Puoi aggiungere del peperoncino piccante se preferisci;
  • Aromatizza a piacere con dell’origano o del prezzemolo tritato;
  • Io ho utilizzato i cavatelli già pronti, ma la tradizione vuole che vengano fatti a mano;
  • Se non dovessi riuscire a preparare o a trovare i cavatelli puoi utilizzare orecchiette, spaghettoni o rigatoni;
  • i Cavatelli con peperoni cruschi e briciole non ammettono moltissime variazioni, ma puoi servire il piatto con una grattata di caciotta.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.