Crea sito

Pandolce genovese con lievito madre

Il Pandolce genovese con lievito madre è un dolce che rappresenta il Natale genovese e deve essere preparato rigorosamente con il crescente. Ogni famiglia pur usando gli stessi ingredienti lo prepara a modo suo. Io stessa mi sono documentata su vari libri e l’unica indecisione che ho avuto è stata sulle uova. Alcuni dicono che non sono tra gli ingredienti ma io ne ho usato uno. Per la buona riuscita del pandolce è importante il lievito madre che va rinfrescato per tre volte. Se decidete di cimentarvi in questa ricetta dovete dedicare un giorno solo per i rinfreschi. Questo è stato il mio primo Pandolce con lievito madre e la riuscita è stata molto soddisfacente per cui mi sento sicura nel darvi la ricetta.

Seguitemi anche sulla fan page, la troverete cliccando ⇒ QUI ⇐. Vi aspetto e se vi sembra carina lasciate MI PIACE.

pandolce genovese

Pandolce genovese con lievito madre

Ingredienti per 2 pandolci da 600 grammi

1° impasto

  • 110 gr. di lievito madre rinfrescato per 3 volte (180 gr. di farina + 80 ml. d’acqua divisi sui 3 rinfreschi)
  • 300 gr. di farina 0
  • 90 gr. di zucchero
  • 1 uovo
  • 70 gr. di burro
  • 100 ml. d’acqua
  • una fialetta di aroma di fiori d’arancio
  • 3 gr. di sale
  • la buccia grattugiata di 1 limone

2° impasto

  • tutto il 1° impasto
  • 10 ml. di marsala
  • 30 gr. di zucchero
  • 50 gr. di farina
  • 30 gr. di burro
  • 200 gr. di uvetta ammollata e asciugata
  • 80 gr. di pinoli
  • 40 gr. di cedro candito
  • 40 gr. di arancio candito
  • 10 gr. di finocchietto

Preparazione del Pandolce genovese con lievito madre

Fare tre rinfreschi a distanza di 4 ore iniziando il 1° rinfresco alle h. 8 con 50 gr. di L.M + 30 gr. di farina + 10 ml. di acqua. Il 2° rinfresco alle h. 12 con 80 gr. di L.M + 50 gr. di farina + 20 ml. di acqua. Il 3° rinfresco alle h.16 con 150 gr. di L.M + 100 di farina + 50 di acqua. Alle h. 20 il L.M è pronto. Per il nostro impasto ne servono 110 gr. L’esubero usatelo per preparare del pane o grissini.

pandolce genovese con lievito madre

Ingredienti del 1°impasto alle h. 20

Mettere in planetaria con gancio 110 gr. di L.M con 100 ml. d’acqua, aroma di fiori d’arancio e 150 gr. di farina. Impastare bene , unire l’uovo, lo zucchero, la restante farina e la buccia del limone. Lavorare per 10 minuti poi unire il burro dove avremo mescolato il sale. Unire poco burro alla volta. L’impasto dovrà risultare elastico. Formare una palla, posarla in una ciotola e lasciarla lievitare accanto al calorifero le prime ore e poi nel forno fino all’indomani mattina.

pandolce genovese con lievito madre

Ingredienti del 2°impasto alle h. 8

Prendere l’impasto e sgonfiarlo. Metterlo in planetaria con gancio. Unire il marsala, lo zucchero, metà farina e azionare. Lavorare bene e aggiungere la restante farina continuando a lavorare e a ribaltare più volte l’impasto. In una ciotola mescolare tutti i condimenti, uvetta, pinoli, canditi, finocchietto e aggiungerli all’impasto. Quando si saranno amalgamati, spegnere e rovesciare l’impasto sulla spianatoia. Dare la forma a palla con la chiusura sotto e lasciare riposare 30 minuti. Pirlare 2 volte a distanza di 30 minuti e posare sulla teglia coperta da un foglio di carta forno. Coprire le forme con una ciotola e lasciare riposare per 8 ore nel forno chiuso con la luce accesa o vicino ad un calorifero. Prima di infornare praticare sulla sommità un’incisione a triangolo.

Cottura del Pandolce genovese

Accendere il forno in modalità statica e portarlo a 170 gradi. Cuocere per 1 ora coprendo con alluminio subito dopo lo sviluppo per evitare che prenda troppo colore. Spegnere il forno e lasciare lo sportello socchiuso per 10 minuti per fare uscire l’umidità.

pandolce genovese con lievito madre

Cerchi altre ricette di dolci natalizi? Sul blog troverai…

Pandolce basso vecchia Genova     Pandolce basso con marrons glaces

Pandolce basso con fichi nocciole e cioccolato

Torna alla Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.