Lievito madre senza glutine

Lievito madre senza glutine
Il mio lievito madre senza glutine dopo circa 2-3 ore. A questo punto è pronto per essere utilizzato

Ecco il mio lievito (o pasta) madre! Il mio obbiettivo di produrre tutto in casa partendo dalle materie prime non poteva certo escludere la creazione del mio lievito madre! Ovviamente l’ho realizzato senza glutine perché così non ho problemi anche nelle ricette gluten free. La ricetta originale l’ho presa da Il Chicco di Mais. Io i primi giorni ho avuto qualche difficoltà perché dopo il secondo rinfresco ha smesso di crescere.. Non sapevo più cosa fare e mi ero quasi rassegnata credendo di dover buttare via tutto; invece poi, con qualche accortezza, sono riuscita a stabilizzarlo un po’ e adesso è una favola e funziona benissimo! I giorni in cui l’ho creato c’erano spesso sbalzi di temperatura quindi avevo optato per tenerlo la notte in forno con la luce accesa e poi dal mattino fino alla sera sempre in forno con la luce spenta così che non subisse cambi di temperatura improvvisi. Quindi il tempo in cui bisogna tenerlo fuori dal frigo io l’ho prolungato di altri 7 giorni ma se a voi non crea problemi seguite le indicazioni che riporto in seguito.
I primi giorni potrete sentire un odore particolarmente acido ma con il passare dei giorni diminuirà! Se nel corso dei rinfreschi troverete delle macchioline di muffa non proseguite: dovrete gettare tutto e ricominciare da zero. I rinfreschi io vi consiglio di farli con circa 100/150 gr di lievito madre cosi da non buttare via troppi ingredienti ogni volta; poi poco per volta capirete quanto ve ne servirà nelle vostre ricette e ne rinfrescherete di conseguenza.
Come sempre ricordo che per realizzare il lievito madre senza glutine dovete fare attenzione che tutti gli ingredienti ne siano privi e non siano contaminati.
Adesso vediamo come far nascere il nostro lievito madre senza glutine!

INGREDIENTI PER INIZIARE (60%-70% di idratazione)

50 gr di farina di riso finissima
50 gr di farina di mais finissima
1 cucchiaino di olio d’oliva
1 cucchiaino di miele
80 gr di acqua tiepida

PROCEDIMENTO

In una ciotola unite le due farine, il miele, l’olio e poco a poco l’acqua; mescolare e impastare fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.
Riporre l’impasto in un barattolo di vetro pulito e asciutto (io prima di utilizzarlo l’ho sterilizzato in forno e fatto raffreddare) che andrete a chiudere con un panno di tessuto in maniera che possa respirare.
Fate riposare per 48 ore.

Il mio lievito madre senza glutine. Tra 48 ore sapremo se è nato!
Il mio lievito madre senza glutine. Tra 48 ore sapremo se è nato!

Trascorse le 48 ore il lievito madre senza glutine sarà nato se avrà creato delle bollicine sui lati; in superficie formerà una crosticina.
Nel caso ci siano macchioline di muffa l’impasto è da buttare e bisognerà ripartire da zero.

Ora si può iniziare con i rinfreschi: buttate via la superficie superiore che sarà la parte meno attiva; pesate il resto.
Unite stessa quantità di farina e circa 2/3 di acqua; es. se pesate 150 gr di impasto aggiungerete 75 gr di farina di riso + 75 gr di farina di mais + 100 gr di acqua tiepida.
Amalgamare bene le farine con il lievito madre con le mani fino ad ottenere nuovamente l’impasto morbido.
Riporre l’impasto nel barattolo di vetro che io vi consiglio di lavare unicamente con acqua calda così da non lasciare residui di sapone che farebbero morire il vostro lievito.
Richiudere il barattolo con il panno e lasciar riposare 24 ore sempre fuori dal frigo.

Procedere in questo modo per 7 giorni.
Il vostro lievito madre senza glutine sarà pronto quando raddoppierà il suo volume in due ore circa.
A questo punto potrete riporlo in frigo e rinfrescarlo ogni 5-6 giorni.

Ora potete utilizzare il vostro lievito madre senza glutine.
Ora potete utilizzare il vostro lievito madre senza glutine.

Prossimamente troverete la trasformazione del mio lievito madre senza glutine: ho aumentato il livello d’idratazione e modificato le percentuali delle due farine utilizzando più farina di riso. Ho effettuato queste modifiche semplicemente per il mio gusto personale!

Pane e i suoi sostituti, Preparazioni base, Senza glutine , ,

Informazioni su Pasticci tra pentole e fornelli

Ciao, mi presento! Sono Alessia, una ragazza giovane con la passione per la cucina; una passione nata da poco in realtà.. e per questo molte volte combino dei veri e propri pasticci!! Ma le soddisfazioni arrivano anche, soprattutto dalle persone intorno a me. Il mio obbiettivo è quello di ottenere una cucina genuina, semplice ma allo stesso tempo curata in ogni dettaglio, dove tutto ciò che porto in tavola si possa mangiare prima anche con gli occhi! Nel mio blog presenterò anche ricette senza glutine poiché proprio chi mi ha fatto appassionare al mondo della cucina involontariamente conduce una vita gluten free: la mamma!! Spero che le mie ricette vi siano d'aiuto.. Buona lettura. Alessia R.

Precedente Riso carnaroli e venere con asparagi, gorgonzola e noci Successivo Pasta fresca per lasagne al basilico senza glutine