Crea sito

Coniglio panato senza glutine

Coniglio panato senza glutine – tenero dentro e croccante fuori, il coniglio panato è così buono che non riuscirete a smettere di mangiarlo! Inoltre è light perché non è fritto ma cotto al forno.

In questi giorni di quarantena tante sono le ricette che ho sperimentato e tante altre sono quelle che voglio sperimentare.. questa che vi presento è stata un’idea di mio padre, visto che abbiamo tanti conigli sia in casa che in congelatore.. ha pensato di farlo panato e cotto al forno ed è stata una grande idea! Di solito lo preparavamo o arrosto o in umido ma così è ancora più buono e piacerà anche ai più piccoli 😉

Basta iniziare a prepararlo nel tardo pomeriggio ed il gioco è fatto! Anzi, ed il coniglio panato è pronto 😉

  • DifficoltàMolto facile
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2 kgConiglio (tagliato a pezzi)
  • 6Uova
  • q.b.Pangrattato senza glutine
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio di oliva

Preparazione del Coniglio panato senza glutine

  1. – per prima cosa, riempite una pentola con dell’acqua e fatela bollire poi immergete i pezzi di coniglio per qualche secondo;

    – quando aspettate che l’acqua bolle, in una ciotola sbattete le uova, poi salatele e se volete pepatele anche e mescolate;

    – quando andrete a togliere il coniglio sbollentato immergetelo nelle uova e lasciatelo marinare per almeno un’ora;

    – dopo di che, in un’altra ciotola versate del pangrattato e accendete il forno a 180° in modalità statica;

    – a questo punto, togliete mano a mano i pezzi di coniglio dalle uova e passateli nel pangrattato in modo che quest’ultimo aderisca bene al coniglio;

    – disponete i pezzi di coniglio panati su una teglia con della carta da forno cercando di distanziarli un poco tra di loro;

    – oliate con un filo d’olio il coniglio e poi infornate quando il forno sarà ben caldo per circa 20 minuti;

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da pasticciecucina

Amo cucinare. E' la mia passione più grande ed è iniziato tutto da quando mi è stata diagnosticata la celiachia. E questa "malattia", ormai diventata la mia cura e il mio stile di vita mi ha aperto la strada verso la cucina, il forno e i fornelli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.