Crea sito

Risotto allo zafferano aromatizzato alla salvia e pepe rosa – ricetta

Il risotto allo zafferano è un primo piatto gustoso e avvolgente, aromatizzato alla salvia e al pepe rosa per un gusto speciale, si prepara in modo semplice e veloce, pochissimi ingredienti per un risotto gourmet, a casa come al ristorante. Vi lascio qui di seguito la ricetta per preparare un risotto buonissimo.

Ingredienti per 4 persone  

  • 350 g riso carnaroli
  • 40 g cipolla tritata e stufata
  • Brodo vegetale
  • 50 cl vino bianco
  • 100 g di burro
  • 100 g Grana Padano
  • 20 g olio extravergine d’oliva
  • 1 bustina di zafferano
  • salvia
  • pepe rosa
  • sale

 Preparazione

Per cominciare la preparazione del risotto allo zafferano, tagliate la cipolla finemente rosolatela con un filo d’olio, fatela appassire per bene, versate il riso e fatelo tostate per 3/4 minuti a fiamma delicata. Sfumate con il vino bianco, e fate evaporare per bene.

Aggiungete il brodo bollente , versando man mano che si asciuga , a tre quarti dalla cottura unite lo zafferano e la salvia, cuocete il riso al dente, aggiungendo il brodo un po’ alla volta. Mantecare con il burro ed il Grana Padano, servite infine con una bella spolverata di parmigiano il pepe rosa in grani e servite.

Curiosità

fonte wikipedia

Il sapore dello zafferano e l’odore simile a fieno e iodoformio sono dovuti alle molecole picrocrocina e safranale. Contiene inoltre un pigmento carotenoide, la crocina, che dà una tonalità giallo-dorata ai piatti e ai tessuti. La sua storia documentata comincia con un trattato botanico assiro del VII secolo a.C. compilato sotto il regno di Sardanapalo e per oltre quattro millenni è stato commerciato ed usato. Ha costituito nel Medioevo l’unica spezia commerciata in Occidente di provenienza indigena. Attualmente la produzione iraniana di zafferano rappresenta il 90% di quella mondiale. Lo zafferano ([ʣaffeˈra:no][1][2]) è una spezia che si ottiene dagli stigmi del fiore del Crocus sativus, conosciuto anche come zafferano vero, una pianta della famiglia delle Iridacee. La pianta di zafferano vero cresce fino a 20–30 cm e dà fino a quattro fiori, ognuno con tre stigmi color cremisi intenso. Gli steli e gli stigmi vengono raccolti e fatti seccare per essere usati principalmente in cucina, come condimento e colorante. Lo zafferano, annoverato tra le spezie più costose del mondo, è originario della Grecia o dell’Asia Minore[3][4] e fu coltivato per la prima volta in Grecia