Ciambella mandorle e carote

Quest’anno non temo il caldo, e invece di infornare cuocio i dolci sul fornello.

L’ho già detto che ho acquistato il fornetto Versilia?

Si, si, penso di averlo detto più di una volta, ma il fatto è che ne sono così entusiasta che ogni volta che alzo il coperchio e vedo la ciambella alta e dorata provo gioia mista a meraviglia, come una bambina!

Una ciambella per colazione ricorda molto la famiglia, l’infanzia, è una dolce carezza mattutina.

Inoltre cotta nel forno che usava la nonna il comfort food è completo.

In particolare in questa ciambella ho usato ingredienti ricchi di nutrienti e le carote che spesso compro e poi per pigrizia non mangio.

Così ho pensato di grattugiarle e aggiungerle all’impasto, così di sicuro le mangio!

  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la ciambella mandorle e carote ho usato la farina di avena integrale e il kefir che ovviamente possono essere sostituiti con farina 00 e yogurt bianco naturale.

150 g uova
200 g zucchero
150 ml olio di semi di girasole
50 ml kefir
300 g carote (grattugiate)
200 g farina di avena
50 g farina di mandorle
1 bustina lievito in polvere per dolci
20 g granella di zucchero (per la decorazione)
30 g mandorle (a lamelle per decorazione)

Strumenti

Frusta elettrica
Grattugia
carta da forno

Passaggi

Dopo aver lavato e asciugato le carote, grattugiale e metti da parte.

In un contenitore ampio unisci lo zucchero, le farine, dopo averle setacciate e il lievito.

Monta a neve gli albumi a temperatura ambiente.

Unisci, sempre lavorando i tuorli uno per volta, l’olio, il kefir.

Incorpora le polveri, un poco per volta, al composto spumoso di uova cercando di non smontare il composto.

Infine aggiungi le carote.

Fodera l’interno del fornetto con carta forno.

Versa all’interno il composto, poi distribuisci in superficie la granella di zucchero e le mandorle a lamelle.

Posa su di un fornello medio lo spargifiamma a fuoco vivace.

Chiudi il fornetto e posizionalo sullo spargifiamma.

Dopo 5 minuti di fiamma vivace abbassa quasi al minimo.

Dopo 50 minuti, senza mai alzare il coperchio, infila un bastoncino in un foro del coperchio e se risulta asciutto spegni, se esce umido continua la cottura.

Quando la ciambella è ancora tiepida capovolgila su di un piatto e poi di nuovo su di un piatto da portata.

/ 5
Grazie per aver votato!