Confettura di amarene

Non so a voi ma la confettura di amarene mi ricorda le ricette della nonna, sarà forse anche perché tra le tante confetture è quella che non manca mai in casa.
Ogni anno verso la metà di giugno iniziamo con la raccolta e trasformazione del prodotto, ci armiamo di secchiello e tanta pazienza…..e via si comincia!
Ottima da gustare sulle fette biscottate, per farcire cornetti e soprattutto crostate e biscotti…ho già l’acquolina in bocca!
Prepararla è davvero semplice, l’unica pecca è la pulizia del nocciolo che richiede un pochino di tempo ma non arrendetevi ogni sforzo sarà ripagato dalla golosità del prodotto finale!
Vediamo insieme come procedere….

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura2 Ore
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgamarene
  • 450 gzucchero
  • 1/2succo di limone (utilizzate anche la buccia grattugiata a piacere)
  • 1/4mela grattugiata (potete anche metterne di più o non utilizzarla)

Strumenti utilizzati

Se siete interessati allo snocciolatore potete acqistarlo su Amazon dal link:
Utensili da cucina
  • Snocciolatore

Preparazione confettura

  1. Come prima cosa lavate e denocciolate le vostre amarene.

    Una volta fatto questo passaggio mettete le vostre amarene in una pentola e farle cuocere per una mezz’ora circa con la buccia e succo di limone e con la mela grattugiata.

    Aggiungete a questo punto lo zucchero e fare appassire il tutto mescolando di tanto in tanto per evitare che si attacca sul fondo della pentola.

    Fate sobbollire la vostra confettura fino a quando non comincia ad addensarsi (ci vorrano circa due ore di cottura).

    Non esagerate con i tempi altrimenti risulterà troppo soda.

    Potete controllare la giusta densità, mettendo un po’ di confettura su un piattino e provare a farla scivolare, se si ferma quasi subito la vostra confettura è pronta in caso contrario procedete la cottura ancora per qualche minuto.

    Una volta raggiunta la giusta consistenza versate la confettura ancora bollente nei vasetti puliti e sterilizzati e richiudeteli posizionandoli a testa in giù per far formare il sottovuoto.

    Lasciate raffreddare i vostri vasetti e non vi resta che degustarla come meglio credete!

    In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Consigli utili

La quantità di zucchero può variare in base ai vostri gusti personali, potete aumentare la dose o anche diminuirne. Trattandosi di un frutto molto acido vi consiglio di provare almeno con 400 g di zucchero per kilo di amarene e regolarvi di conseguenza se aumentare o meno le dosi…l’aggiunta di succo e buccia di limone sicuramente aiuta nel mantenere la confettura di un bel colore rosso ,in più la buccia dell’agrume è ricca di pectina (addensante naturale) come anche la buccia di mela ecco perché ne ho aggiunta un po’. Anche qui l’utilizzo della mela è facoltativo, ovviamente se gradite potete aggiungerne di più…potete personalizzarla a vostro gradimento…io vi ho dato le basi adesso tocca a voi sperimentare secondo i vostri gusti…

5,0 / 5
Grazie per aver votato!