BUGIE DI CARNEVALE ALLA BIRRA

Le Bugie di Carnevale alla birra, dette anche “chiacchiere” o “frappe” sono il dolce tradizionale di questa festa, ma arricchite con l’aggiunta della birra nell’impasto.
Io non bevo birra di nessun genere, mi dà fastidio anche l’odore, infatti nell’utilizzarla ho anche un po’ “sofferto”: eppure vi assicuro che il gusto non si percepisce affatto nel dolce finito, ma questo ingrediente gli regala un’incredibile leggerezza e croccantezza.
Buon Martedì di Carnevale a tutti!

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 2Uova
  • 20 gBurro fuso
  • 1 pizzicoLievito in polvere per dolci
  • gocceEstratto di vaniglia
  • 150 mlBirra
  • 50 gZucchero
  • MezzoLimone (buccia)
  • 1 bicchierinoGrappa
  • q.b.Zucchero a velo
  • 1 pizzicoSale
  • q.b.Olio di semi di arachide

Strumenti

  • Spianatoia
  • Rotella dentata

Preparazione Bugie di Carnevale alla birra

  1. Sbattete bene le uova e poi unite la grappa, la birra, il burro fuso, il lievito, il sale, la vaniglia e lo zucchero. Incorporate la farina e lavorate per qualche minuto, fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido. Lasciatelo riposare in un luogo fresco per circa un’ora.

    Riprendete la pasta e stendetela piuttosto sottilmente; tagliatela a rettangoli di 10 x 5 cm circa con una rotella dentellata; se volete praticate anche un taglio netto al centro di ciascun rettangolo (io le ho fatte senza). Potete mantenere questa forma “piatta” o ripiegare ogni pezzo di pasta a metà o a caramella; per me personalmente la bugia è quella semplice, rettangolare.

    Friggete le bugie poche alla volta in abbondante olio ben caldo, fino a che risultino dorate e croccanti.

    Ponetele su carta assorbente e spolverizzatele con zucchero a velo a volontà.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da pasticceriaimperfetta

Ciao sono Giusi! Sono mamma di due gemelli di 12 anni, i miei assaggiatori preferiti e critici più severi! Mi piace passare il mio tempo libero in cucina, soprattutto preparando dolci. Qualche mese fa ho scritto un piccolo libro di ricette di dolci casalinghi, di cui mia figlia ha disegnato la copertina, che è anche l'immagine del mio blog. I miei dolci sono casalinghi, genuini, profumati, saporiti e...orgogliosamente imperfetti!