Pasta con le fave fresche e pomodori datterini

Pasta con le fave fresche e pomodori datterini

Maggio tempo di fave fresche , chi non ha mai fatto la classica scampagnata fuori porta con un cestino da pic-nic ,fave fresche e pecorino?

Io , mai fatta questa cosa ! i miei non erano grandi amanti dei pic-nic , le fave fresche era tradizione mangiarle il primo maggio ,accompagnate da un bel pezzo di pecorino romano ma lo mangiavamo a casa , intorno al tavolo noi 4 .

Poco poetico sicuramente ma non si perdeva in sapore.

Quella che vi propongo oggi però non è la scampagnata nè di mangiare  fave e pecorino cosi come sono  ma vi voglio suggerire questa pasta freschissima e molto primaverile .

Leggera, facile da fare e assolutamente saporita!

Siete pronti per pasticciare ?

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Pasta (io ho usato le orecchiette ) 350 g
  • fave fresche al netto dei baccelli 100 g
  • Pomodorini 20
  • Pecorino romano 50 g
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. La cosa più lunga (e dire lunga è un parolone ) di questa pasta è staccare le fave fresche dal baccello .

    Prendete una larga padella o un wok in cui potrete ripassare la pasta dopo cotta .

    Versate un giro di olio , i pomodori tagliati in 4 ,un pò di sale ed un pò di pepe e fate saltare velocemente.

    Io amo che i pomodori non si cuociano molto ma appassiscano solo un pò , mi piace che conservino la loro dolcezza e freschezza.

  2. Una volta che i pomodori saranno appassiti un pò aggiungete le fave e fatele rosolare un paio di minuti .

    Potete a quel punto levare dal fuoco perchè questo complicatissimo sughetto è praticamente pronto .

    Ovviamente la cosa più semplice è aver fatto già scaldare l’acqua per la pasta .

  3. Una volta che la pasta sarà cotta saltatela nel condimento aggiungendo un mestolo di acqua di cottura. Vi ricordo che questo passaggio è una magia per quando si manteca la pasta perchè l’amido di cui è ricca quell’acqua forma una sorta di cremina che amalgama bene tutti i sapori .

  4. Poco prima di levare dal fuoco aggiungete scaglie di pecorino romano e servite velocemente .

Note

Seguimi su Facebook 

Lascia il tuo “mi piace” sulla mia PAGINA FACEBOOK  , ti basterà lasciare il tuo like e selezionare “Mostra per primi” e non ti perderai nessuna mia ricetta .

Seguimi sui miei gruppi

per parlare insieme di cucina in generale cliccando qui

o di pasta madre nello specifico iscrivendoti qui

Su Instagram

Ti basta cliccare qui per seguirmi sul mio profilo e chiacchierare anche lì

Su Youtube

Iscriviti al mio canale per non perdere nessun video sulla panificazione e la pasta madre

Precedente Bucce di patate al forno ricetta del riciclo Successivo lasagna bianca semplice con prosciutto e formaggio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.