Pasta alla carbonara ( ricetta originale laziale)

Pasta alla carbonara

la pasta….la signora pasta, per me una delle regine della tavola
amo la pasta anche se sono a dieta, mi piace mangiarne anche pochissima ma saporita, gustosa ,appetitosa.
non potrei mai rinunciare al mio piccolo piatto quotidiano di pasta
poi sto molto attenta alla cottura, lì dove sbavo dietro ad una pasta al dente, posso anche fare la fame se la pasta è scotta, io la colla proprio non la mangio
uno degli attori /autori della romanità verace, Aldo Fabrizi ,ha scritto un sonetto perfetto in cui mi rispecchio quasi completamente

La Cottura
I Nun è ‘na cosa tanto compricata,
però bisogna sempre fà attenzione
perché ce vò ‘na certa proporzione
tra tipo e quantità che va lessata.

Me spiego: quella fina e delicata
va bene tutt’ar più pe’ du’ persone,
ma si presempio se ne fa un pilone
basta un seconno in più che viè incollata.

Insomma, c’è ‘na regola importante:
fino a tre etti se pò fà leggera
poi più s’aumenta e più ce vò pesante.

Er sale è mejo poco, l’acqua assai,
un litro a etto, l’unica maniera,
perché la Pasta nun s’incolli mai.

II Un’antra cosa: mai bollilla stretta,
e quanno l’acqua è in piena bollitura,
se butta giù e la pila se riattura
pe’ fà riarzà er bollore in fretta in fretta.

Poi dopo un po’ s’assaggia: n’anticchietta;
appena è cotta, ancora bella dura,
se leva e je se ferma la cottura
coll’acqua fresca sotto la bocchetta.

Doppo girata un attimo, scolate:
quanno l’urtima gocciola viè fòri
conditela de prescia e scodellate.

Si c’è quarcuno attenti a controllavve:
« mangiate calmi, piano, da signori » ,
si state soli… attenti a nun strozzavve.

Pasta alla carbonara

e uno dei piatti di cui tutta la mia famiglia è più che golosa è la pasta alla carbonara ,fatta come si deve e senza nessun compromesso

ingredienti per la pasta alla carbonara

pasta lunga possibilmente spaghetti o maccheroni alla chitarra

Guanciale

olio evo

tuorli d’uovo (uno ogni due persone )

pecorino

pepe nero

 

mentre l’acqua di cottura della pasta di scalda

iniziate la preparazione della pasta alla carbonara  mettendo in un pentolino pochissimo olio e facendo sudare pian piano il guanciale  ,deve sciogliersi tutto il grasso diventando prima trasparente e poi unendosi all’olio.

Una volta che il guanciale è diventato trasparente  spegnete il fuoco .

in una insalatiera versate i tuorli delle uova e qualche cucchiaio di acqua  di cottura della pastapecorino grattugiato e sbattete con una forchetta fino a formare una crema piuttosto lenta .

per questa pasta al tempo di cottura indicato dalla casa produttrice dovrete levare un minuto e quindi scolare prima .

quando manca un minuto al tempo di cottura ricalcolato ,scaldate nuovamente l’olio con il guanciale  fino a renderlo bollente.

scolate la pasta e versatela nell’insalatiera ,conditela velocemente con la salsa d’uovo ,versateci su l’olio con il guanciale bollenti ,amalgamate e poi coprite con un coperchio .

fate stufare così chiuso 30/40 secondi per dare all’uovo il tempo di scaldarsi e rapprendersi molto leggermente con il calore della pasta, dell’olio  e servite con una spolverata di pepe e di pecorino romano.

 

NO all’uovo saltato in padella ottimo ma per fare altre ricette, no a cipolla, aglio ,peperoncino ,vino e qualsiasi altra variante che farà di certo un buon piatto ma non la classica pasta alla carbonara .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.