Pane di farina di Saragolla e noci

Ho sempre voluto fare una ricerca di sapori anche nel pane perché quello che dà soddisfazione in una pagnotta non è esclusivamente l’alveolatura più o meno pronunciata ma il sapore che la deve rendere piacevole da assaporare ,eccomi quindi lanciata verso esperimenti di abbinamenti e colori .

 

Pane di farina di Saragolla e noci

per questo nasce ora il

Pane di farina di Saragolla e noci

 

Ingreienti

  • 600 gr di farina di Saragolla macinata a pietra
  • 420 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 130 gr di pasta madre
  • 120 gr di noci sgusciate
  • tre cucchiaini di sale

 

per prima cosa ho frullato finemente 60 gr di noci e le ho mescolate alla farina

poi ho messo la farina in una ciotola e fatto fare autolisi con 350 gr di acqua e fatto riposare mezz’ora

trascorsa questa mezz’ora ho messo la restante acqua in un contenitore alto insieme alla pasta madre rinfrescata e raddoppiata ed il sale ed ho frullato con un frullatore ad immersione ,poi ho versato tutto sulla farina ed ho mescolato ,coperto e lasciato a riposo un’ora

trascorsa quindi quest’ora ho impastato sommariamente fino ad ottenere una palla liscia e piuttosto compatta

questa farina e’ scarsa in glutine ma molto proteica e profumata ,ma proprio la sua povertà di glutine richiede una lavorazione breve e delicata

una volta formato l’impasto ho messo in un contenitore con i bordi dritti e non svasato con un filo di olio sul fondo per poterne controllare il raddoppio .

una volta avvenuto questo raddoppio ho ribaltato l’impasto su un piano con un leggerissimo spolvero di farina ,con i polpastrelli ho delicatamente allargato fino a farne un rettangolo

l’ho tagliato le noci a coltello e messe sull’impasto in modo e arrotolato il filone con le noci all’interno

non ho voluto appositamente mettere le noci all’interno del primo impasto perché avendo un glutine non molto resistente avrebbero rischiato di compromettere quel po di maglia creatasi .

Una volta creato il filone l’ho messo nel cestino con abbondante farina e attesa la lievitazione

ribaltato poi sulla placca bollente e cotto

 

ho preferito fare questo pane in giornata perché non avendo molto glutine ne’ eccesso di amido e Zuccheri può non necessitare di lunga maturazione ,quindi non ho fatto passaggi in frigo .

 

 

Seguimi su Facebook

Lascia il tuo “mi piace” sulla mia PAGINA FACEBOOK , ti basterà lasciare il tuo like e selezionare “Mostra per primi” e non ti perderai nessuna mia ricetta .

 

Seguimi sui miei gruppi

per parlare insieme di cucina in generale cliccando qui

o di pasta madre nello specifico iscrivendoti qui

 

Su Instagram

Ti basta cliccare qui per seguirmi sul mio profilo e chiacchierare anche lì

 

Su Youtube

Iscriviti al mio canale per non perdere nessun video sulla panificazione e la pasta madre

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.