Crea sito

Pane delle vacanze ovvero il pane senza stress

In estate tra le giornate al mare e il poco tempo in casa non panificate ?? ma davvero vi fate frenare da mare, sole ,relax ,un buon libro e…. VACANZA? maddai..qualche piccolo trucchetto e un pò di conoscenza degli impasti e possiamo gestire noi i nostri lievitati e andarcene al mare pur avendo comunque il pane fatto in casa …. come ? in questo articolo vi spiego il mio Pane delle vacanze ovvero il pane senza stress

Pane delle vacanze ovvero il pane senza stress

  • 700 gr di farina semi integrale forte ma potete in alternativa usare una farina qualsiasi con una forza tra  w280e w330
  • 420 gr di acqua fredda
  • 20 gr di pasta madre rinfrescata e arrivata al raddoppio la sera prima dell’impasto perchè vi servirà un prefermento
  • due cucchiaini di sale
  • un cucchiaino di olio
  • una pentola di ghisa

questo pane ha una tempistica  ESTIVA quindi è studiato con temperature in casa di circa 28/30 gradi , questo vuol dire che se lo volete adattare e trasformarlo in un pane invernale tutte le fasi che qui sono riportate a temperatura ambiente andranno fatte in una camera di lievitazione a 28 gradi e il prefermento ovviamente dovrete aspettare che il prefermento sia pronto .

 

ecco quindi le tempistiche del mio Pane delle vacanze ovvero il pane senza stress

sera ore 23– prepariamo il prefermento con 20 gr di pasta madre (mi raccomando rinfrescata da poco quindi  3/4 ore prima quindi mentre preparavate la cena) 60 gr di farina e circa 60 gr di acqua (avrete quindi 140 gr di prefermento ) e lasciate a temperatura ambiente

-mattina dopo ore 8 mettiamo tutta la farina in planetaria e unite 350 gr di acqua e facciamoautolisi facendo inumidire lavorando con la frusta a foglia per un minuto SENZA IMPASTARE.

8,30 riposo di mezz’ora e nel frattempo prepariamo la colazione ,poi uniamo  bene il prefermento all’acqua rimanente e versiamolo nella planetaria insieme al sale e  facciamo incorporare bene lavorando un minuto al minimo della velocità. copriamo la ciotola con un canovaccio pulito e  facciamo colazione

9,00 dopo un riposo di mezz’ora diamo qualche giro di gancio a spirale con velocità 1,5 ,basteranno 10 secondi , copriamo di nuovo e occupiamoci di altro in casa

-9,30 nuovo riposo di mezz’ora e ripetiamo i 10 secondi di gancio a  spirale ,poi spostiamo in un contenitore con i bordi dritti che contenga bene l’impasto dopo aver messo un cucchiaio di olio sul fondo ,facciamo tre o quattro giri di pieghe in ciotola copriamo per bene e lasciamo un’ora a temperatura ambiente

10,30 mettiamo in frigo e andiamocene al mare

sole , relax, bagni e schizzi ,libri e panini … insomma divertiamoci

 

ore 19,00 riprendiamo l’impasto che nel frattempo dovrebbe essere raddoppiato in frigo (se non è raddoppiato aspettate che lo sia ,ma se le temperature sono quelle di cui vi parlavo all’inizio lo sarà o quasi ) e formiamolo da freddo ,l’impasto è piuttosto idratato quindi formarlo da freddo ,senza sgonfiarlo eccessivamente ci aiuterà a non vederlo cedere da tutte le parti . Dopo averlo formato lasciamolo due ore abbondanti a temperatura ambiente in un posto caldo della cucina ( la tempertura dovrebbe essere sempre i 28 di cui vi parlavo inizialmente )

-ore 21,00/21,30 riponiamo in frigo

 

-mattina dopo ore 8,00 prepariamo la pentola di ghisa ,preriscaldiamola in forno a 240° e quando il forno e la pentola sono a temperatura giriamo il pane dopo la consueta spolverata di farina .

facciamo il taglio e cuociamo per 20/25 minuti a 240 con il coperchio ,poi leviamo il coperchio e abbassiamo la temperatura a 210 per altri 20 minuti e poi 180 ° per altri 20 preguendo la cottura in quest’ultima fase a spiffero .

 

Pane delle vacanze ovvero il pane senza stress

 

 

Seguimi su Facebook

Lascia il tuo “mi piace” sulla mia PAGINA FACEBOOK , ti basterà lasciare il tuo like e selezionare “Mostra per primi” e non ti perderai nessuna mia ricetta .

 

Seguimi sui miei gruppi

per parlare insieme di cucina in generale cliccando qui

o di pasta madre nello specifico iscrivendoti qui

 

Su Instagram

Ti basta cliccare qui per seguirmi sul mio profilo e chiacchierare anche lì

 

Su Youtube

Iscriviti al mio canale per non perdere nessun video sulla panificazione e la pasta madre

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.