Crea sito

Torta Pasqualina ricotta e spinaci

Ciao a tutti, oggi vi propongo la Torta Pasqualina ricotta e spinaci. Ho voluto fare questa ricetta utilizzando la brisé comprata e senza fare i 4 strati previsti da alcune ricette. Io ho utilizzato gli spinaci, ma c’è chi utilizza le bietole. Potete tranquillamente sostituire gli spinaci con quest’ altro tipo di erba. Sono buone entrambe. La ricetta prevede un alto numero di uova, 4 nel ripieno, 4 in superficie più quello sbattuto, ma giustamente è una ricetta di Pasqua, e tra i simboli di questa festa ci sono le uova. Quindi vabbè alla fine la si divide e la si mangia in compagnia e l’apporto di uova a persona è minimo, ovvio se poi si bissa, trissa ecc il discorso decade :-D.  Dai vi lascio la ricetta della Torta Pasqualina ricotta e spinaci, una ricetta semplice e veloce da fare. Parola di Fabio! Un abbraccio a tutti da me e alla prossima ricetta!

  • Preparazione: 30 – 40 Minuti
  • Cottura: 50 – 60 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 10 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 2 rotoli Pasta brisé (tonda)
  • 800 g Spinaci (già lessati)
  • 9 Uova
  • 350 g Ricotta di pecora
  • 3 rametti Maggiorana fresca
  • 120 g Parmigiano reggiano grattugiato
  • 30 g Burro
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

  1. Torta Pasqualina ricotta e spinaci

    Torta Pasqualina ricotta e spinaci

     

    Tritate gli spinaci sbollentati, aiutandovi con un mixer o a coltello.

  2. Aggiungete la ricotta, 4 uova, 100 grammi di Parmigiano Reggiano e mescolate per bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Salate, pepate ed aggiungete la maggiorana.

  3. Srotolate i due rotoli di pasta brisé. Prendetene uno e mettetelo in una teglia tonda da 22 – 24 cm di diametro.

  4. Versate al suo interno il composto di spinaci e ricotta. Livellate per bene.

  5. Con il dorso di un cucchiaio, ricavate 4 incavi sulla superficie del composto di ricotta e spinaci. In ogni incavo, mettete un pezzetto di burro e rompete un uovo, mantenendolo intero (per intenderci senza mischiare tuorlo e albume).

  6. Spolverate la superficie con il Parmigiano Reggiano restante, aggiustate di sale e pepe.

  7. Coprite con l’altra sfoglia di pasta brisé. Sigillate bene i bordi e tagliate le eccedenze. Con la pasta rimasta potete fare delle piccole decorazioni da mettere sulla torta pasqualina. Spennellate con l’ultimo uovo rimasto, leggermente sbattuto.

  8. Infornate, in forno già caldo, a 180 gradi, per 50 – 60 minuti e comunque fino a doratura. Sfornate e servite calda, tiepida. Ma onestamente l’ho pure mangiata fredda e non è male. Buon appetito a tutti!!

  9. Torta Pasqualina ricotta e spinaci

Altre ricette salate Pasquali:

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.