Pasta sfoglia tradizionale

Ciao a tutti. Oggi vi propongo la pasta sfoglia tradizionale, fatta di tanti strati e con il burro. Nel mio blog troverete anche una variante alla ricotta, ma onestamente la bellezza degli strati ci viene data solo dalla ricetta classica. Pertanto vi lascio alla ricetta che è un po’ lunga ma ne vale la pena. Ecco a voi la pasta sfoglia tradizionale adatta per tante preparazioni dolci e salate. Davvero le preparazioni sono molteplici io ho preparato i rustici leccesi, dei vol au vent ed ha decisamente un sapore diverso da quella comprata. Ci vorrà un po’ di tempo ma fidatevi il risultato è una meraviglia. Io ho preso la ricetta dal grandissimo Zio Piero del blog I Pasticci dello Zio Piero. Date un’occhiata a questo blog, ne sono follemente innamorato!  Se cliccate sul nome del blog di Zio Piero verrete rimandati alla sua ricetta, potrete trovare consigli e suggerimenti per la preparazione della sfoglia. Ora vabbè basta dilungamenti vari che già la ricetta è articolata di suo. Vi lascio alla ricetta della pasta sfoglia tradizionale e vi auguro una buona serata!

pasta sfoglia tradizionale

Pasta Sfoglia Tradizionale

Ingredienti per il Panetto:

425 g di burro freddo in pezzi (possibilmente il bavarese),
125 g di farina.

Ingredienti per il pastello (la sfoglia che conterrà il panetto di burro):

150 g di farina manitoba,
200 g di farina 0 (io ho rischiato usando solo 350 g di farina 1 macinata a pietra),
200 g di acqua,
10 g di sale.

Procedimento:

Impastare gli ingredienti per il panetto, mettere l’impasto tra due fogli di carta forno e stendere con un mattarello ottenendo un quadrato di 20 cm e altezza costante. Mettere in frigorifero per almeno un’ora. Volendo come suggerisce Zio Piero si può disegnare il quadrato prima di stendere l’impasto.

Nel frattempo preparare il pastello, la sfoglia che conterrà il panetto di burro. Lavorare tutti gli ingredienti e dare la forma di un panetto, mettere in una pellicola alimentare e riporre in frigo per mezz’ora.

Trascorso il tempo necessario riprendere i due impasti. Stendere il pastello dando la forma di quadrato da 30 cm per lato. La precisione è importante per ottenere un risultato migliore. Posizionare il panetto di burro nel mezzo del pastello, avendo posizionato il quadrato in maniera romboidale. Chiudere gli angoli del pastello, come una busta da lettera, sigillando bene i bordi. Ora stendere l’impasto, dando inizialmente leggeri colpi con il mattarello per evitare di far fuoriuscire il burro dal pastello. Stendere sempre verso lo stesso lato ottenendo un rettangolo lungo 45 cm e iniziare la sfogliatura. Seguire la sfogliatura a 3 – 4 – 3 – 4, cioè iniziare piegando prima il rettangolo in 3 parti, la seconda sfogliatura a 4, la terza a 3 e la quarta a 4. Tra una sfogliatura e l’altra l’impasto dovrà riposare in frigorifero almeno mezz’ora.
Tornando alla prima sfogliatura: una volta ottenuto il rettangolo di 45 cm dividere mentalmente l’impasto in 3 parti per il senso della lunghezza. Piegare quindi portando l’estremità destra verso l’interno e richiudere con la parte sinistra. Mettere in carta da forno e riporre in frigo.
Dopo mezz’ora riprendere l’impasto, stenderlo sempre rettangolarmente per 45 cm di lunghezza, mantenendo sempre la stesura per la stessa direzione. Mentalmente fare la suddivisione in 4 parti e portare l’estremità destra verso il centro e cosi anche per il lato sinistro. Richiudere sovrapponendo le due estremità ottenendo cosi 4 pieghe. Far riposare di nuovo in frigo. Ripetere la piega a 3 e poi la piega a 4. Una volta fatto il tutto la nostra sfoglia è pronta. Si può stendere per 4 – 5 mm di spessore. Buona sfoglia a tuttiii!!!

Vi aspetto come sempre sulla pagina Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.