Crea sito

Patè di salmone in gelatina

Nel menù delle feste di Natale o Capodanno, o in un menù speciale per festeggiare una ricorrenza, si sa, non può mancare un antipasto degno all’occasione, da consumare magari con un buon prosecco e, a questo scopo, il patè di salmone in gelatina soddisfa appieno i palati più esigenti: raffinato e delicato allo stesso tempo!

Questo saporito patè concilia la necessità di una presentazione impeccabile alla comodità e praticità di una preparazione anticipata, senza nulla togliere al risultato finale.

Per la preparazione del patè di salmone in gelatina ho utilizzato del filetto di salmone selvaggio surgelato e, per conferire la caratteristica nota fumè, una piccola parte di salmone selvaggio affumicato. Ovviamente, è possibile utilizzare anche il salmone fresco.

Se non gradite la gelatina si può ometterne la preparazione, il vostro patè sarà comunque ottimo.

Se, come me, adori il salmone potrebbero interessarti altre preparazioni come IL RISO VENERE CON PORRI, CAROTE E SALMONE o le POLPETTE DI SALMONE.

Patè di salmone in gelatina V
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il patè di salmone

  • 350 g Filetto di salmone selvaggio (surgelato o fresco)
  • 100 g Filetto di salmone selvaggio (affumicato)
  • 180 g Burro (di ottima qualità)
  • 1 cucchiaino Succo di limone
  • 2 cucchiaini Pepe rosa
  • q.b. Sale

Per la gelatina

  • 500 ml Brodo di pesce
  • 8 g Gelatina in polvere (oppure 2 fogli o 1 cucchiaino di agar agar)

Preparazione

  1. La sera prima della preparazione mettete a scongelare il filetto di salmone surgelato dentro il frigorifero oppure, poco prima di utilizzarlo, scongelatelo nel microonde per circa 3 minuti con la funzione defrost.

    Tenete il burro a temperatura ambiente per circa mezz’ora.

    Una volta scongelato il filetto di salmone dovete cuocerlo in modo da lasciarlo morbido, scegliendo il modo a voi più pratico: in padella antiaderente, al vapore o in microonde per circa 7 minuti.

    Fate raffreddare il salmone, sminuzzatelo ed insaporite con un pizzico di sale ed il succo di limone; lasciatelo riposare per una decina di minuti.

    Inserite il salmone nel mixer insieme al burro tenuto a temperatura ambiente, il salmone affumicato a pezzetti ed il pepe rosa; lavorateli fino ad ottenere un composto cremoso.

    Trasferite il patè di salmone su un foglio di carta forno, date la forma un po’ più piccola dello stampo che andrete ad utilizzare (io ho utilizzato uno stampo da 1 litro) e fate rapprendere in frigorifero coperto con la stagnola.

  2. Sciogliete la gelatina in polvere in poco brodo freddo per eliminare eventuali grumi, poi versatelo nel rimanente brodo caldo, mescolate bene e lasciate raffreddare.

    Se utilizzate un altro genere di gelatina attenetevi alle istruzioni del produttore.

    Versate un dito di gelatina liquida nello stampo, sufficiente a ricoprirne il fondo, e lasciatela indurire in frigorifero.

    Una volta che la gelatina si è addensata sistematevi sopra il patè di salmone e ricoprite con la rimanente gelatina liquida.

    Riponete lo stampo coperto con la stagnola in frigorifero per almeno 2 ore (lo potete preparare anche con un giorno d’anticipo).

  3. Al momento di servire il patè di salmone in gelatina sformatelo su di un piatto da portata, decoratelo con fili di erba cipollina e pepe rosa, guarnitelo con fettine di salmone affumicato e accompagnatelo con triangoli di pane in cassetta leggermente tostati.

    Ogni commensale si servirà tagliando a piacere una fetta di patè, che spalmerà sul pane tostato, da consumare a piacere con del salmone affumicato.

    Il vostro patè di salmone in gelatina sarà bello da vedere e ottimo da gustare insieme ad un flute di buon prosecco.

    Continua a seguirmi anche sulla pagina Facebook o su Pinterest per avere una panoramica delle mie creazioni.

    Paè di salmone in gelatina O

NOTE

  1. Oltre al tempo di preparazione, che è poco meno di mezz’ora, bisogna tener conto del tempo di riposo in frigorifero.

SUGGERIMENTO

Se vi dovesse avanzare del patè di salmone in gelatina potrete utilizzarlo per condire il formato di pasta che preferite, sarà deliziosa!

Per la preparazione del patè si può anche utilizzare del salmone in scatola al naturale e, ovviamente, non sarà necessario procedere alla cottura dello stesso in quanto è già pronto all’uso.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.