Crea sito

Pastarelle di Carnevale – dolci fritti

Le pastarelle di Carnevale sono delle frittelle di impasto steso farcite che vidi su una vecchia rivista di “Cuninare bene” che m’incuriosirono dapprima per la forma e, poi, per la farcitura a base di castagne e mandorle… mi ero ripromessa di farle ed ora eccomi qui a proporvele!

Le pastarelle profumano di spezie e liquore all’anice e sono davvero golose!

pastarelle di CarnevalePASTARELLE DI CARNEVALE

INGREDIENTI (per circa 15 pastarelle farcite):

Per l’impasto steso leggi QUI la ricetta

  • 800 g di impasto steso

Per la farcitura

  • 80 g di mandorle
  • 30 g di marmellata di albicocche
  • 50 g di zucchero
  • 500 g di cioccolato fondente
  • 30 g di cacao amaro
  • 80 g di castagne precotte
  • 20 ml di liquore all’anice (un cucchiaio)
  • scorza grattugiata di un mandarino (o di mezza arancia)
  • una spolverata di cannella
  • 2 chiodi di garofano

Per la frittura

  • 1000 ml circa di olio di arachidi

PREPARARIAMO le pastarelle:

Nel frattempo che l’impasto riposa, preparate la farcitura per le pastarelle: passate le castagne nelle schiacciapatate e raccogliete la purea in una ciotola.
Se aveste difficoltà a reperire le castagne precotte potete usare quelle fresche cuocendole con abbondante acqua ed una foglia d’alloro per 30 minuti dal bollore (devono diventare tenere); scolatele, sbucciatele e ricavatene la purea con lo schiacciapatate.

Tostate le mandorle in un padellino per qualche minuto e non appena fredde tritatele insieme ai chiodi di garofano e allo zucchero; spezzettate il cioccolato; scaldate la confettura a bagnomaria per 10 minuti o nel microonde.

Fate sciogliere il cioccolato con il caffè in un pentolino o nel microonde e poi versatelo nella ciotola con la purea di castagne; unite la marmellata intiepidita, le mandorle tritate, il cacao, la scorza del mandarino,il liquore e la cannella; amalgamate tutto il composto con un cucchiaio di legno fino a renderlo omogeneo e morbido (se necessario lavoratelo tenendolo a bagnomaria).

Con una rotella dentellata ricavate dall’impasto steso piuttosto sottile (massimo 3 mm) dei dischi di 10 cm di Ø (dovreste ottenerne circa 30); reimpastate i ritagli per ottenere altri dischi (per facilitarvi l’operazione infarinate sia il piano di lavoro che il mattarello).

Suddividete la farcitura a cucchiaiate su metà dei dischi preparati ; appoggiatevi sopra i dischi rimasti (per essere più sicuri potete spennellare con albume) sigillando bene con le dita.

Con la rotella dentellata formate quattro tagli sulle pastarelle farcite: due a 2 cm di distanza, gli altri due opposti ai primi; piegate i lembi ottenuti all’interno del dolce, appoggiateli sulla parte del ripieno fissandoli con un po’ di albume. Le pastarelle farcite adesso sono pronte per essere fritte.collage pastarelleVersate l’olio per la frittura in una padella a bordi alti; portatelo a temperatura (immergendo uno spiedino di legno devono formarsi delle bollicine intorno).

Friggete le pastarelle poche alla volta (devono galleggiare nell’olio) e fatele dorare da ambi i lati (ci vorranno circa 4′); scolatele man mano con il mestolo forato su un piatto coperto da fogli di carta assorbente da cucina per fare assorbire l’unto in eccesso, poi spolverizzatele con lo zucchero a velo e servite.pastarelle di Carnevale

CONSIGLIO: è preferibile consumare le pastarelle in giornata perchè consumate oltre perdono fragranza e morbidezza.

IDEA GOLOSA: spennellate le pastarelle farcite con miele di castagna caldo e cospargetele di cannella e zucchero a velo.

Se volete seguirmi per restare sempre aggiornati trovate qui la mia pagina Facebook, Twitter e Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.