Le siringate di ricotta

Le siringate di ricotta rappresentano un antichissimo dolce siciliano tipico dell’agrigentino nella quale mi sono imbattuta qualche tempo fa; simili alle crispelle di riso per aspetto ma molto diverse negli ingredienti, è un dolce che sta scomparendo dalla tradizione popolare perchè soppiantato da altri dolci più in voga, motivo per cui mi sono cimentata nella preparazione.

Le siringate, così chiamate perchè si friggono facendole cadere direttamente da una siringa per dolci, sono a base di ricotta e altri ingredienti poveri presenti sempre nella nostra dispensa, che vengono cosparse di miele fluido e, se si vuole, anche con dello zucchero a velo.

le siringate di ricottaLE SIRINGATE DI RICOTTA

INGREDIENTI (per 6 persone)

  • 500 g di ricotta di pecora
  • 150 g di zucchero semolato
  • 200 g di farina (io Kamut)
  • 2 uova
  • scorza d’arancia grattugiata
  • un pizzico di cannella
  • 200 g di miele
  • zucchero a velo q.b. (facoltativo)
  • 1,5 l circa di olio di arachidi per friggere

PREPARAZIONE

In una terrina capiente mettete la ricotta e passatela con fruste elettriche per renderla liscia e senza grumi.

Montate le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti, affinchè diventino gonfie e spumose; incorporatele alla ricotta con movimento delicato, mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il tutto; aggiungete la scorza dell’arancia, la cannella in polvere ed, infine, incorporate la farina setacciata, sempre con movimenti dal basso verso l’alto, in maniera che l’impasto risulti abbastanza omogeneo e consistente (se dovesse risultare troppo morbido aggiungete ancora un po’ di farina).

Trasferite l’impasto per le siringate in una siringa da dolci (o in una sac à poche) su cui avrete innestato un beccuccio largo almeno un dito o, nel caso usiate quella usa e getta, tagliate la punta dello stesso spessore.

Mettete a scaldare l’olio d’arachidi in un tegame a bordi alti e, non appena l’olio avrà raggiunto la temperatura ideale (175/180°C), tuffateci dentro dei cilindri di impasto della lunghezza di 5-6 cm e fateli dorare.
Quando le siringate di ricotta saranno ben dorate, tiratele fuori con la schiumarola e mettetele a perdere l’unto in eccesso su carta assorbente da cucina; sistematele sul piatto da portata e irroratele con il miele intiepidito aromatizzato con altra scorza d’arancia; a piacere, spolverizzatele con lo zucchero a velo e servitele accompagnando con un bicchierino di vino liquoroso..

NOTA: pare che questo dolce si preparasse prevalentemente nel periodo del Carnevale, ma perchè privarsi di tale delizia anche in altri periodi? 🙂

VEDI ANCHE LA VIDEO RICETTA!

le siringate di ricottaSe volete seguirmi per restare sempre aggiornati trovate qui la mia pagina Facebook, Twitter e Google+

Una risposta a “Le siringate di ricotta”

  1. Ma sai che non conoscevo questo dolce? Io adoro qualunque ricetta che come ingrediente prevede la ricotta e questa è sicuramente da provare! Un caro saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.