Crea sito

Gateau di patate al ragù

Vi capita  di preparare dell’ottimo ragù e di avanzarne un bel po’?

Potrebbe essere un buon motivo per preparare questo buonissimo gateau di patate al ragù con panure di mandorle… nessuno s’accorgerà che state riciclando qualcosa!

Per la panatura del gateau di patate ho utilizzato le mandorle a filetti perchè sono allergica ai cereali, ma se volete potete sostituirlo con il pangrattato… La croccantezza della superficie si sposa benissimo con la morbidezza del ripieno!

Ho usato uno stampo per ciambella, ma va benissimo qualsiasi altro stampo.

gateau di patate al ragù GATEAU DI PATATE AL RAGU’

INGREDIENTI:

  • 3 uova
  • 100 g parmigiano grattugiato
  • 700 ml ragù freddo (secondo la ricetta classica)
  • 300 g formaggio emmental a dadini
  • 100 g mandorle a filetti
  • burro q.b.

Per la purea di patate

  • 1 kg di patate farinose
  • 300 ml di latte intero
  • 50 g burro
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

PREPARAZIONE DEL GATEAU DI PATATE:

Imburrare lo stampo che si vuole utilizzare e cospargere il fondo ed i laterali con le mandorle a filetti.

Intanto, mettere le patate con la buccia in una pentola coperte con acqua fredda e portare a bollore per mezz’ora circa; non appena cotte sbucciarle e passarle ancora calde nello schiacciapatate; aggiungere il latte bollente, il burro, il sale e la noce moscata; quando sarà tiepida unire il parmigiano e le uova.

Versare i 2/3 del composto di patate nello stampo, cercando di alzare i bordi laterali per far sì che non ci siano fuoriuscite di ragù, unire il ragù a cucchiaiate e l’emmental a dadini; ricoprire con la restante purea, spargere in superficie altri filetti di mandorle e qualche fiocco di burro.

Mettere in forno caldo a 200° per 1/2 circa o finchè si dori la superficie; lasciare intiepidire e sformare su un piatto da portata.

Questa pietanza si potrebbe preparare anche in monoporzione e servirla come antipasto.

399904_315640005149372_90040671_nSe vi piace la ricetta del gateau di patate, per restare sempre aggiornati, seguitemi anche sulla mia pagina Facebook, Twitter e Google+.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.