Cavolfiore affogato – ricetta facile

Un classico della cucina siciliana è il cavolfiore affogato, “bastardu affucatu” in dialetto, un contorno molto semplice nella preparazione ma di un sapore… e che vi dico a fare!

In tutta l’isola ci sono varie versioni: chi usa il pomodoro e chi no; chi aggiunge il pecorino a fette o il caciocavallo; chi mette le acciughe e le olive e chi utilizza i broccoli al posto del cavolfiore. Una cosa che mette d’accordo tutti è l’utilizzo del vino rosso.

Io vi mostrerò come lo faccio io.

cavolfiore affogatoCAVOLFIORE AFFOGATO

INGREDIENTI (per 4 persone):

  • 400 g di cavolfiore
  • 1 cipolla dorata
  • 200 g di pomodori pelati
  • qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 4 filetti d’acciuga
  • una manciata di olive nere denocciolate
  • 2 foglie d’alloro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 150 g di pecorino pepato fresco
  • sale q.b.

PREPARAZIONE:

Pulite ed affettate finemente la cipolla; fatela ammorbidire con l’olio in un tegame capiente.

Dividete in piccole cimette il cavolfiore, lavatelo e aggiungetelo alla cipolla; salate e pepate; unite l’alloro, i pelati a piccoli pezzi e lasciate andare per 5 minuti coperto e a fuoco dolce.

Dopodichè, aggiungete le acciughe a pezzettini, le olive ed il vino; fate evaporare e poi coprite.

Fate cuocere ancora per circa 40 minuti a fuoco dolce e coperto senza mescolare, finchè il cavolfiore sarà abbastanza morbido.

Solo a metà cottura distribuisco in superficie il pecorino, a fette non troppo sottili, che fonderà ed insaporirà ulteriormente la pietanza.

CONSIGLIO: poichè nel piatto ci si ritrova tutto quello che si mette in pentola, è preferibile utilizzare un buon vino rosso come l’Etna Rosso DOC.

 

Se volete essere sempre aggiornati sulle nuove ricette venite a trovarmi su Facebook e quando si apre la pagina cliccate su MI PIACE 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.