Crea sito

Pesche al vino passito e all’amaretto: dessert estivo!

Le pesche al vino passito e all’amaretto sono un dessert sfizioso e gustoso a base di frutta, reso irresistibile dalla dolcezza del vino passito e dal gusto deciso dell’amaretto. Per questa preparazione ho scelto un vino IGP del Lazio dal profumo fruttato e con spiccate note di vaniglia: Passito Villa Simone.

Sponsorizzato da Villa Simone

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per decore

  • 6 fogliementa fresca
  • q.b.ribes rossi

Preparazione

  1. Prendete le pesche e tagliatele a metà. Adesso con una leggera pressione staccate le due parti ed eliminate il nocciolo. Allargate l’incavo naturale della frutta scavandolo leggermente con un cucchiaino. Riducete a piccoli cubetti la polpa estratta.

  2. Procedete sbriciolando gli amaretti e tritando le mandorle in un mixer.

  3. Quindi riunite in un unico recipiente i pezzettini di pesca, gli amaretti sbriciolati, le mandorle tritate e 30 g di zucchero. Bagnate il composto con qualche cucchiaio di passito e lavoratelo fino a farlo diventare morbido e omogeneo.

  4. Prendete le mezze pesche e riempite la cavità con la farcia agli ameretti e al vino passito. Man mano che preparate le pesche adagiatele su una teglia unta con 15 g di burro.

    Quando le pesche saranno tutte farcite e sistemate nella teglia, adagiate su ciascuna un fiocchetto di burro e spolverizzate con lo zucchero avanzato.

  5. E’ tempo di infornate. Irrorate con il passito rimasto e fate cuocere in forno caldo per 30 minuti a 180 gradi.

    Una volta pronte decorate con foglioline di menta e qualche chicco di ribes rosso. Servite subito in tavola ancora calde.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.