Torta con semi di papavero e panna

Per il compleanno della mia dolce metà ho voluto preparare una torta un po’ diversa, la torta con semi di papavero e panna. Bè, diciamo che l’ho studiata un po’ in base ai miei di gusti, visto che adoro il papavero, ma anche a lui è piaciuta moltissimo ;). Esistono semi di papavero bianchi, che troviamo nel curry, ma per i prodotti da forno si utilizzano i semi di papavero neri. Sono ricchi di proteine e grassi e sono anche un’ottima fonte di calcio. Per quanto riguarda il ripieno, l’ho preparato con panna e mirtilli rossi secchi, in quanto questi ultimi, avendo un sapore acidulo, si sposano benissimo con il papavero. Io l’ho preparata in una tortiera del diametro di 18 cm, per non avanzarne, in quanto due giorni dopo abbiamo ri-festeggiato il compleanno con i parenti, quindi ho fatto un’altra torta… che fortuna che mi piace stare ai fornelli ;).
Ecco come l’ho preparata:

Torta con semi di papavero e panna

Torta con semi di papavero e panna

Ingredienti 1 tortiera da 18 cm (per realizzare una torta di 26 cm raddoppiate le dosi per la base e il ripieno!):
Per la base:
2 uova
125 g di zucchero
100 ml di olio di semi
100 ml di succo d’arancia
150 g di farina 00
100 g di papavero macinato
2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci

Per il ripieno:
100 g di mirtilli secchi (o freschi in stagione)
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di amido di mais o fecola di patate
125 ml di acqua
20 g di burro
400 ml di panna per dolci

Inoltre:
Lamponi per guarnire
Scagliette di cioccolato per guarnire

Tempo di preparazione: 40 minuti
Tempo di cottura: 35 minuti

Per preparare la torta con semi di papavero e panna preriscaldate il forno a 190 gradi. In una ciotola mescolate la farina con i semi di papavero e il lievito e mettete da parte. Rompete le uova in una ciotola insieme allo zucchero e montate fino ad ottenere un composto spumoso. Continuando a montare aggiungete l’olio a filo e poi il succo d’arancia. Aggiungete quindi il mix di farina e papavero e lavorate con le fruste giusto il tempo di amalgamare il tutto. Versate l’impasto in una tortiera foderata con carta da forno sul fondo ed infornate a 190 gradi per ca. 35 minuti (ca. 45 minuti per la torta di 26 cm di diametro). Fate la prova dello stecchino. Lasciate raffreddare completamente la torta prima di tagliarla per farcirla.
Nel frattempo preparate il ripieno. Mettete in un pentolino mirtilli, zucchero, amido e acqua e mescolate. Quindi accendete il fuoco e fate scaldare, mescolando ogni tanto, fino ad ottenere un composto cremoso, o comunque abbastanza denso e leggermente appiccicoso (se dovesse servire aggiungete un altro po’ di acqua, ma non troppa). Togliete dal fuoco, unite il burro e mescolate fino a quando si sarà sciolto. Lasciate raffreddare. Montate 200 ml di panna e poi unite il composto di mirtilli raffreddato, sempre lavorando con le fruste per amalgamare il tutto.
Quando la base si sarà raffreddata, tagliatela 2 volte in senso orizzontale, in modo da ottenere 3 strati. Se dovesse essersi formata una cupola e quindi la torta non fosse dritta sulla parte superiore, potete tranquillamente tagliare la cupola per. Mettete da parte i due strati superiori e prendete quello inferiore. Io non ho utilizzato alcuna bagna, in quanto con i semi di papavero macinati risulta già leggermente umida e spumosa la base. Mettete quindi metà della panna ai mirtilli sul primo strato di pan di spagna al papavero, distribuite uniformemente, coprite con il secondo disco di pan di spagna, la panna ai mirtilli restante e terminate con l’ultimo disco di pan di spagna.
Montate i 200 ml di panna restante. Utilizzatela per ricoprire tutto l’esterno della torta con la panna. Con l’aiuto di una spatolina distribuite quindi le scaglie di cioccolato lungo tutto il bordo  ed infine decorate la torta con qualche lampone.
Lasciate riposare la vostra torta per un paio d’ore prima di servirla, così il pan di spagna al papavero avrà assorbito un po’ del ripieno è sarà ancora più gustoso. La torta si conserva in frigorifero per 2-3 giorni.

Torta con semi di papavero e panna

Ricetta by Julia

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook.

Precedente Pasta al forno con melanzane pastellate - ricetta di nonna Ottilia Successivo Biscotti al cioccolato con fiocchi di sale