Mini strudel di pasta fillo con mele Gala

I mini strudel di pasta fillo con mele Gala sono facilissimi da preparare e perfetti anche come finger food o da portare a un pic nic. Infatti sono delle monoporzioni che si possono tranquillamente mangiare con le mani, senza bisogno di piatti o posate. Io ho usato le mele Gala Val Venosta per preparare questi strudel, che sono disponibili anche nella versione bio. In Val Venosta la superficie dedicata alla coltivazione seguendo le direttive bio equivale a ben 870 campi da calcio e nel 2018 sono state raccolte 27.500 tonnellate di mele bio. La produzione bio richiede molto lavoro, ma la Val Venosta ha dalla sua parte anche il clima fortunatamente, infatti grazie alle scarse precipitazioni e al quasi onnipresente “vento della Val Venosta”, che creano condizioni climatiche particolari, tanti parassiti non osano neanche avvicinarsi ai campi. Ottime basi di partenza per ottenere delle mele biologiche.

Mini strudel di pasta fillo con mele Gala
  • DifficoltàFacile
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni9
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

Per i mini strudel di pasta fillo con mele Gala

3 cucchiai uvetta
2 cucchiai rum
3 mele Gala bio (Val Venosta )
1/2 limone
3 cucchiai zucchero
2 cucchiai pinoli
1/2 cucchiaino cannella in polvere
9 fogli pasta fillo

Inoltre

100 g burro
q.b. mandorle in scaglie
q.b. zucchero a velo

Strumenti

Passaggi

Come si preparano i mini strudel di pasta fillo con mele Gala

Per preparare i mini strudel di pasta fillo con mele Gala, mettete l’uvetta in un bicchiere, aggiungete il rum, mescolate e mettete da parte. Lavate e sbucciate le mele Gala Bio Val Venosta, tagliatele a cubetti e mettetele in una ciotola. Aggiungete il succo di mezzo limone, lo zucchero, l’uvetta insieme al rum, i pinoli e la cannella in polvere. Mescolate bene il tutto e mettete da parte. Fate sciogliere il burro.

Preriscaldate il forno a 190 gradi (ventilato) e foderate una teglia con carta da forno.

Mini strudel di pasta fillo con mele Gala

A questo punto bagnate e strizzate uno strofinaccio. Togliete i fogli di pasta fillo dalla confezione, lasciateli impilati uno sopra l’altro e copriteli con lo strofinaccio umido. Questo è molto importante, in quanto la pasta fillo, essendo così sottile, si secca subito, quindi mentre lavorate un foglio, è bene che gli altri siano coperti con un panno umido.

Adagiate il primo foglio di pasta fillo sulla spianatoia, avendo cura di ricoprire i fogli restanti con il panno umido, e spennellatene metà con il burro fuso. Piegatelo quindi a metà nel senso della larghezza, sovrapponendo la parte senza burro a quella spennellata con burro, per ottenere un rettangolo più piccolo. Spennellate nuovamente con burro fuso.

Su un’estremità mettete quindi ca. 3 cucchiai di ripieno alle mele Gala, avendo cura di lasciare libero ca. 2 cm lungo i bordi. Piegate quindi i bordi verso l’interno, andando a coprire parte del ripieno e arrotolate il foglio di pasta fillo per ottenere un mini strudel.

Mini strudel di pasta fillo con mele Gala

Adagiate il mini strudel sulla teglia foderata con carta da forno e procedete allo stesso modo per pasta fillo e mele restanti. Spennellate tutti i mini strudel con burro fuso, cospargete con mandorle in scaglie e spolverate con zucchero a velo.

Infornate a 190 gradi per ca. 18-2012 minuti, fino a completa doratura.

Sfornate e gustate i vostri mini strudel di pasta fillo con mele gala caldi o anche freddi, con dello zucchero a velo.

Mini strudel di pasta fillo con mele Gala
Mini strudel di pasta fillo con mele Gala

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram o acquista uno dei miei libri di cucina “Passione Cooking …in cucina con Julia!” o “Global Cooking – Le mie ricette dal mondo!

La ricetta può contenere link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.