Ragù di cervo – con vino rosso e pomodoro

Oggi vi lascio una ricetta per gli amanti della selvaggina, il ragù di cervo. Non è un piatto difficile da preparare, però non bisogna avere fretta, perché ci vuole tempo per cuocerlo e anche per tagliare la carne, a meno che non abbiate un tritacarne. Fino ad ora preparavo il ragù di cervo più o meno una volta all’anno e ovviamente ne preparavo una bella quantità, mettendoci anche 2-3 ore per tagliare la carne a dadini piccolissimi con il coltello. Questa volta invece la mia dolce metà ha avuto la bella idea di tagliare la carne al posto mio. Quindi ha preso tagliere e coltello e si è messo d’impegno… per circa 15 minuti. Dopodiché ha abbandonato l’idea e ha esclamato “domani mattina vado a comprare un tritacarne” (quando si dice perseveranza e dedizione…) E così, tritacarne fu ;). Bè devo ammettere comunque che così è tutta un’altra storia. Ecco a voi la preparazione del ragù di cervo:

Ragù di cervo - con vino rosso e pomodoro
Ragù di cervo – con vino rosso e pomodoro

Ingredienti:

1,5 kg di polpa di cervo
1 cipolla grande
3 carote
2 coste di sedano
2 spicchi di aglio
100 ml di olio di semi
2 noci di burro
350 ml di vino rosso
350 ml di passato di pomodoro
200 ml di brodo
4 foglie di alloro
20 bacche di ginepro
Sale q.b.
Pepe q.b.

Tempo di preparazione: 20 minuti + il tempo di tagliare la carne
Tempo di cottura: 2 ore e 30 minuti
Inoltre: ca. 30 minuti per risciacquare la carne sotto l’acqua corrente

Per preparare il ragù di cervo private la carne di pellicine, grasso e cartilagini e tagliatela in 5-6 pezzi grossi. Mettete la carne in una ciotola e lasciatela sotto un filo di acqua corrente per ca. 30 minuti, in modo da farle perdere il sangue e ridurre quindi il sapore di selvatico. Quindi tagliate la carne di cervo a dadini piccolissimi o se avete il tritacarne, utilizzate un disco per la macinatura grossa. Mettete da parte.
Pulite, lavate e tritate finemente anche cipolla, carote, sedano e aglio.
In una pentola capiente scaldate quindi l’olio e il burro e lasciateci soffriggere le verdure per 5-6 minuti a fuoco alto, mescolando spesso affinché non si brucino. Inserite quindi anche la carne tritata e lasciate andare a fuoco alto, mescolando spesso, finché non sarà tutta rosolata (ci vorranno ca. 10-15 minuti). Aggiungete quindi il vino e lasciate cuocere per 5 minuti a fuoco medio-alto, poi aggiungete il passato di pomodoro e il brodo e lasciate cuocere per altri 5 minuti. Infine inserite le foglie di alloro e le bacche di ginepro. Salate e pepate. Se lo preferite potete inserire l’alloro e le bacche di ginepro in una garza, chiudendola come un fagottino, in questo modo rilasceranno entrambe il sapore e a fine cottura sarà più facile eliminarli. Lasciate quindi cuocere per ca. 2 ore e 15 minuti a fuoco basso, con coperchio chiuso, mescolando ogni tanto.
Il vostro ragù di cervo è pronto. Ovviamente lo potete congelare senza problemi. Se utilizzate il ragù di cervo per condire la pasta all’uovo come ad esempio le tagliatelle, che tendono ad assorbire di più il sugo, aggiungete 1-2 mestoli di acqua di cottura se si dovessero seccare troppo.

Ricetta by Julia

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook.

Precedente Spiedini di uva e pancetta - stuzzichino veloce Successivo Pane di segale dolce con fichi e noci