Panettone gastronomico con lievito di birra

Il panettone gastronomico con lievito di birra è sempre un successo sulla tavola del buffet e servito con l’aperitivo durante le feste. Ormai è qualche anno che lo preparo e lo porto al pranzo di Natale. Quest’anno invece, l’ho preparato per il brunch che abbiamo fatto nel nostro giardino il giorno di Santo Stefano, visto la splendida giornata di sole e finalmente mi sono decisa a fotografarlo. Anche perché volevo davvero lasciarvi la ricetta, in quanto merita ed è sempre apprezzato e ammirato da tutti! Per quanto riguarda la farcitura, potete dare libero sfogo ai vostri gusti e alla vostra fantasia. In fondo alla ricetta troverete sia gli ingredienti che ho utilizzato per farcire il mio panettone, che ulteriori suggerimenti di farcia per renderlo goloso e appetitoso per tutti!

Panettone gastronomico con lievito di birra
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione35 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni6-8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 290 gfarina di farro semintegrale (io ho usato la farina la Forte del Molino Merano)
  • 260 gfarina 0
  • 3 glievito di birra secco
  • 50 gzucchero
  • 250 mllatte tiepido
  • 2uova (medie)
  • 10 gsale
  • 80 gburro (morbido)

Per la farcia

  • q.b.salumi
  • q.b.salse
  • q.b.insalata russa
  • q.b.verdure grigliate

Preparazione

Per preparare il panettone gastronomico con lievito di birra, cercate di muovervi in anticipo, ovvero, preparate il panettone il giorno prima, in modo che questo possa raffreddarsi completamente e riposare almeno 12 ore prima di essere farcito, così sarà più facile tagliarlo uniformemente e farcirlo.

Per l’impasto

  1. Nella ciotola della planetaria mettete la farina di farro semintegrale, la farina 0, il lievito di birra secco e lo zucchero, mescolate.

    Azionate la planetaria e versate il latte, quindi aggiungete anche le uova.

    Quando l’impasto sta prendendo forma aggiungete il sale e continuate a lavorare l’impasto fino a quando si sarà incordato, ovvero si sarà staccato da pareti e fondo della ciotola e sarà attorcigliato intorno al gancio.

  2. A questo punto unite il burro morbido a pezzetti, un pezzetto alla volta, aspettando che quello precedente sia stato assorbito prima di aggiungere il prossimo.

    Quando tutto il burro sarà stato assorbito e l’impasto risulterà incordato, liscio e lucido, toglietelo dalla ciotola, trasferitelo sulla spianatoia e praticate 2-3 pieghe. Poi formate una palla, rimettete nella ciotola, coprite con pellicola e lasciate riposare in un luogo caldo, lontano da correnti d’aria, fino al raddoppio, ci vorranno ca. 2,5 – 3 ore.

  3. Quando l’impasto sarà raddoppiato, mettetelo sulla spianatoia, praticate nuovamente 2-3 pieghe, pirlatelo per dargli una forma rotonda e farlo lievitare uniformemente in cottura e mettetelo nel pirottino di carta da 1 kg. Coprite con pellicola e lasciate lievitare fino a quando l’impasto arriverà a bordo pirottino, ci vorranno altre 2,5 – 3 ore ca.

  4. Quando l’impasto avrà raggiunto il bordo del pirottino, preriscaldate il forno a 170 gradi (statico).

    Togliete la pellicola, spennellate la superficie del panettone con latte e infornate a 170 gradi per 40-45 minuti. Il panettone, per essere cotto, dovrà raggiungere una temperatura interna di 92 gradi, quindi è opportuno usare un termometro per alimenti, affinché si possa verificare la cottura a regola d’arte.

    Sfornate il panettone e lasciatelo raffreddare completamente e, possibilmente lasciatelo riposare per 12 ore prima di tagliarlo e farcirlo.

Farcitura

  1. Per farcire il panettone potete dare libero sfogo alla vostra fantasia e ai vostri gusti. Non dovrete fare altro che rimuovere il pirottino di carta dal panettone, tagliarlo a fette di ca. 1,5-2 cm di spessore e farcirlo con gli ingredienti scelti.

    Abbiate cura di farcire ogni secondo strato, solo così creerete degli strati unici da poter tagliare a spicchi e ogni strato potrà essere gustato singolarmente, ottenendo dei sandwich.

    Terminato di farcire il vostro panettone, avvolgetelo con pellicola e lasciate riposare per 2-3 ore in frigo. Toglietelo dal frigo mezz’ora prima di servire e tagliatelo in 4-6 spicchi, in modo da ottenere appunto dei singoli sandwich per ogni strato. Eventualmente potete prima infilare degli spiedini nel panettone per evitare un’eventuale caduta durante il taglio. Di seguito troverete alcuni suggerimenti su cosa utilizzare per farcire il vostro panettone gastronomico.

  2. Io ho realizzato i seguenti strati:

    insalata russa, prosciutto cotto, insalata gentile
    – zucchine grigliate, peperoni grigliati, formaggio spalmabile alle erbe, mozzarella di bufala a fette
    – salame ungherese, formaggio a fette, carciofini
    – salmone, burro salato, senape dolce
    – tonno, cipolline, maionese

    Altre idee per la farcitura:

    – affettati misti, salsine varie
    – pomodori a fette, mozzarella, origano
    – melanzane grigliate, speck, brie
    – gamberetti, salsa rosa, insalata gentile
    – prosciutto cotto, formaggio, champignon trifolati
    – tonno, olive, capperi, uova sode
    – speck a fette, fette di formaggio di montagna o gorgonzola, noci e mele a fette
    – prosciutto crudo, rucola, formaggio splamabile
    insalata di pollo, insalata gentile

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.